Politica / Politica

Commenta Stampa

Altra proposta: l'eliminazione delle cartelle esattoriali

Proposta del Pdl: "Vendiamo le spiagge, ricaveremo 5 miliardi"


Proposta del Pdl: 'Vendiamo le spiagge, ricaveremo 5 miliardi'
08/11/2013, 20:44

ROMA - A stretto giro di posta, dopo le proposte del Pd, per modificare la finanziaria, arrivano quelle del Pdl. Che sono di segno totalmente diverso. Ad illustrarle è stato Antonio D'Alì. 
 La prima proposta è quella di vendere la parte di spiaggia di proprietà del demanio e che normalmente viene affittata agli stabilimenti balneari. SI tratta di un vecchio pallino del Pdl: la prima proposta in questo senso arrivò dall'ex Ministro delle Finanze Giulio Tremonti nel 2004, ma non è mai stata approvata. Secondo D'Alì, questa misura porterebbe dai 4 ai 5 miliardi. Poi ce ne sono altre minori che porterebbero altri 3 miliardi nelle casse dello Stato
Inoltre ci sono degli emendamenti che propongono di aumentare la cifra per il cuneo fiscale, che attualmente è di 1,5 miliardi per il 2014. La proposta è quella di "rottamare le cartelle esattoriali con la revisione a monte del sistema sanzionatorio". Tradotto in termini semplici, si tratta di un condono a condizioni di estremo favore per tutti coloro che non hanno pagato cartelle esattoriali già scadute. 
Anche il Gruppo autonomia e libertà (Gal, vicino al Pdl) ha presentato un pacchetto di emendamenti. Tra essi, il più significativo è il rifinanziamento del Ponte di Messina.  

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©