Politica / Regione

Commenta Stampa

Protesta personale consiglio regionale, Ugl: "Orgogliosi"


Protesta personale consiglio regionale, Ugl: 'Orgogliosi'
09/12/2009, 15:12

NAPOLI – “Siamo molto orgogliosi dell’azione sindacale che ha visto la partecipazione massiccia del personale e che ha determinato il posticipo della seduta consiliare e annunciamo che proseguiremo con determinazione questa vertenza a tutela del futuro dei dipendenti del Consiglio Regionale della Campania”.

E’ quanto affermano le Rsu e la Segreteria regionale della Ugl, a proposito della protesta dei lavoratori del Consiglio che si è tenuta, stamani, presso la sede consiliare.

“Come da tempo sollecitiamo sia in sede politica che amministrativa, la nostra azione sindacale unitaria è finalizzata ad ottenere l’impegno dei gruppi politici alla modifica dell’art. 44 per evitare ‘infornate’ clientelari di fine legislatura e l’ingessamento della pianta organica del Consiglio al punto da privare i lavoratori del loro futuro e i giovani della Campania della possibilità di poter partecipare a un concorso presso l’assemblea legislativa. Alla luce della mobilitazione di stamani – proseguono - siamo certi che lo sciopero generale del 13 gennaio sarà un momento storico e di grande dignità per i lavoratori regionali che rivendicano la propria indipendenza e la propria professionalità rispetto ai condizionamenti di certa cattiva politica che è avvezza a strumentalizzare i lavoratori e le istituzioni per scopi clientelari”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©