Politica / Politica

Commenta Stampa

Di Pietro: “Casini, escort della politica. Con chi sta?”

Prove tecniche Pd-Idv-Sel: a Vasto il nuovo centrosinistra?

I tre leader discutono del nuovo volto dell’opposizione

Prove tecniche Pd-Idv-Sel: a Vasto il nuovo centrosinistra?
17/09/2011, 12:09

VASTO – Prove generali di dialogo a Vasto, dove è in corso la tradizionale festa nazionale dell’Italia dei Valori. Sul palco di Palazzo D’Avalos la sedia destinata al segretario del Partito Democratico non è rimasta vuota: Pierluigi Bersani, infatti, alla fine ha deciso di presenziare all’evento, una scelta arrivata a sorpresa visti i duri scambi di accusa dei giorni scorsi con Antonio Di Pietro. In questo modo, i tre leader dell’opposizione (Antonio Di Pietro, Pierluigi Bersani e Nichi Vendola) hanno potuto parlare del nuovo centrosinistra.
Un dibattito a tre, durante il quale Il leader dell’Idv espone il suo punto di vista: gli ostacoli, per Antonio Di Pietro, sono determinati dalla mancata chiarezza nei rapporti fra i democratici e i centristi. Di qui, una nuova bordata contro il Terzo Polo, in particolare l’Udc, nei confronti del quale Di Pietro non usa giri di parole: “Abbiamo a che fare con un partito che si mette con chi vince. Noi Idv vogliamo fare la “moglie leale” del Pd, ma se le cose restano così, io - va giù duro l’ex pm - con il mattarello allontano questa escort”. “Dialoghiamo con chiunque – assicura Di Pietro – ma prima si configurino le alleanze”. Di Pietro è convinto che la base dell’alternativa di governo “ sia quella raccolta sul palco di Palazzo D’Avalos”, a patto che la scelta di campo valga “per sempre e per tutta la legislatura”. Nichi Vendola, dal canto suo, conferma l’adesione convinta di Sel verso la nuova coalizione e ne sottolinea l’urgenza: “Se il centrosinistra non lo si fa ora di fronte allo sfregio che il berlusconismo ha fatto al Paese, al mondo del lavoro, alle nuove generazioni - si domanda il governatore della Puglia -, quando si fa?”. Pierluigi Bersani, invece, dimostra di ritenere Idv e Sel partner essenziali per qualsiasi progetto alternativo di governo. Tuttavia non vuole porre stretti confini alla coalizione: “Quella che abbiamo davanti non sarà una fase di passaggio, ma di vera e propria ricostruzione del Paese. E allora - conclude - non possiamo fare una proposta che non sia aperta a tutte le forze politiche moderate”.
Insomma, il “nuovo Ulivo” prende le mosse da Vasto, dalla festa dell'Italia dei Valori dove si trovano sullo stesso palco Di Pietro, Vendola e Bersani? Vere prove tecniche di coalizione, “ma senza chiudersi al centro”, avverte il segretario del Pd che lancia una tre giorni programmatica, scommettendo sul voto nel 2012.

Commenta Stampa
di Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©