Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Province, Cirielli (FdI): "Da Governo operazione mediatica"

Rivedere intero assetto istituzionale

Province, Cirielli (FdI): 'Da Governo operazione mediatica'
06/07/2013, 11:35

ROMA - «Il Governo Letta dimostra la sua inconsistenza con il disegno di legge costituzionale per l’abolizione delle province. Ancora una volta, l’esecutivo del rinvio, prosegue con gli interventi tampone che non risolvono assolutamente alcun problema. Bisogna avere il coraggio di rivedere l’intero assetto istituzionale e non limitarsi ad operazioni dal sapore esclusivamente mediatico che cavalcano l’onda dell’antipolitica. In questo modo, non si fanno passi in avanti». È quanto dichiara Edmondo Cirielli, deputato di Fratelli d'Italia, già presidente della Provincia di Salerno. «L’abolizione delle Province – spiega – cancellerebbe in molti casi mille anni di storia e getterebbe nel caos i territori. In quanto enti di area vasta, esse svolgono un ruolo fondamentale per il governo dei servizi e delle opere infrastrutturali sovra comunali. Dalla loro cancellazione non si avrebbero risparmi ma ci sarebbero, invece, pesanti ripercussioni sui servizi ai cittadini e sulle professionalità presenti all’interno degli Enti, oltre che sulle tante aziende salernitane che lavorano e danno lavoro grazie alla Provincia». «Eliminarle semplicemente, senza un ridisegno complessivo – sottolinea Cirielli – significherebbe, peraltro, lasciare centinaia di amministratori locali senza un punto di riferimento. Chi parla di enti inutili e della necessità di svuotarli dimostra di non conoscere il territorio e di non averne a cuore le sorti». 

«In Provincia di Salerno – conclude - abbiamo dimostrato non solo l’utilità ma il ruolo centrale dell’Ente nella vita politico-amministrativa locale, regionale, nazionale. Penso agli oltre 800 milioni di finanziamenti strategici intercettati per la realizzazione di opere fondamentali per lo sviluppo della nostra comunità, come i Grandi Progetti approvati dall’Unione Europea completamente redatti dalla Provincia per la difesa costiera nella Piana del Sele, per la depurazione totale del nostro territorio, per il miglioramento della portualità di Salerno, all’Aversana e al potenziamento della bretella di collegamento con la SS 18, alla realizzazione del nuovo svincolo sulla tangenziale di Salerno, alla strada alternativa alla Strada Statale 18 nell’Agro Nocerino Sarnese, alla costruzione della Cittadella scolastica del Polo Tecnico di Battipaglia, al completamento del Liceo Scientifico “A.Gatto” di Agropoli e al Polo scolastico di Mercato San Severino. Ed ancora alla tanta progettualità messa in cantiere: dalle cittadelle scolastiche di Sarno e Cava de’Tirreni, alla strada del Parco, Campagna-Vallo della Lucania, al collegamento Tirreno Ionio con la Montesano Moliterno per citare le più importanti».

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©