Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Province, Cirielli (FDI): Legge dannosa e incostituzionale


Province, Cirielli (FDI): Legge dannosa e incostituzionale
10/12/2013, 14:21

ROMA - «La proposta del governo sugli enti locali rappresenta un grave vulnus costituzionale, non entra nel merito concreto della riorganizzazione dell'apparato burocratico dello Stato, non disciplina competenze e funzioni degli enti locali».
È quanto ha dichiarato oggi alla Camera Edmondo Cirielli, deputato di Fratelli d'Italia e membro dell'Ufficio di Presidenza di Montecitorio, durante la discussione in Aula sul disegno di legge sulle Città metropolitane, le Province, le unioni e fusioni di Comuni.
«In realtà - ha proseguito Cirielli - non si abrogano le Province, perché si lascia in capo a "enti di area vasta", depotenziati e senza finanziamenti, responsabilità importantissime sulle scuole superiori, sulla manutenzione delle strade, sul trasporto pubblico. Già oggi le Province, per colpa dei governi Monti e Letta, non sono in grado di badare alla sicurezza dei giovani nelle scuole superiori, la manutenzione viene abbandonata, non si riesce a garantire perfino il riscaldamento in tante scuole, le strade provinciali sono in stato di abbandono, i trasporti pubblici locali sono al collasso».
«Fratelli d'Italia – ha aggiunto - condivide la proposta della Società Geografica Italiana, che abroga le Regioni e le Province e mette in piedi 36 enti intermedi con funzioni sociali, economiche, orografiche e ambientali, nel rispetto dell'identità e della storia del nostro territorio».
«Questo governo - ha concluso Cirielli - sta rischiando l'ennesima figuraccia, come è già accaduto al governo Monti quando per decreto legge aveva svuotato di competenze le Province, perché la Corte Costituzionale sicuramente falcidierà questo decreto».

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©