Politica / Napoli

Commenta Stampa

Provincia di Napoli, Cesaro: “Illazioni e notizie false sul mio operato prima di dimettermi”


Provincia di Napoli, Cesaro: “Illazioni e notizie false sul mio operato prima di dimettermi”
10/10/2012, 15:37

“Sono stupito e fortemente amareggiato dopo aver letto oggi sulla stampa nazionale e locale, affianco a strumentali interpretazioni politiche sul significato delle mie dimissioni, anche notizie palesemente false e fuorvianti”.

Lo afferma stamane il presidente dimissionario della Provincia di Napol, Luigi Cesaro, che così prosegue:

“Mi riferisco ad esempio a quanto riportato da alcuni organi di stampa che riferiscono di presunte delibere dell’ultima ora, in particolare per quanto riguarda 5 licenze edilizie. Non solo è falso, ma vorrei sapere quale normativa stabilisce che la Provincia possa rilasciare licenze edilizie. E’ assurdo e vergognoso  - sottolinea Cesaro - mistificare in tal modo la realtà delle cose, dando in pasto all’opinione pubblica notizie prive di alcun fondamento su funzioni addirittura al di fuori delle competenze dell’amministrazione provinciale”.

“A tal proposito – continua Cesaro - preciso che prima di presentare le mie dimissioni, come atto di buona amministrazione, ho provveduto ad adempiere ad una serie di atti assolutamente dovuti per legge. E’ il caso della nomina del nuovo vice presidente Antonio Pentangelo, dopo che Ciro Alfano, con grande senso di responsabilità, mi aveva presentato le sue dimissioni per innegabili motivi di salute. Si può negare che l’ex vice presidente qualche settimana fa ha avuto un infarto, è stato sottoposto ad un intervento di angioplastica e che, pur essendo oggi in piena forma, debba prestare in questa prima fase della sua convalescenza particolare attenzione alla sua salute?

Con un decreto, poi, ho nominato 5 commissari ad acta, come prevede la legge, per dirimere liti tra società, comuni, condomini.

Ho nominato in mia vece Luigi Rispoli quale rappresentante dell’ente nel cda della Gesac, la società che gestisce l’aeroporto di Napoli, anche per il ruolo istituzionale che ricopriva quale presidente del consiglio provinciale,

Ho nominato nel comitato operativo per l’attuazione di un protocollo d’intesa nel campo agricolo, la dirigente di settore della Provincia di Napoli, Paola Costa, in una funzione che non comporta alcuna remunerazione aggiuntiva”.

“Questi – conclude Luigi Cesaro - sono solo alcuni degli esempi di un’attività scrupolosa ed assolutamente trasparente sostenuta prima di dimettermi ieri, da presidente della Provincia di Napoli, per le motivazioni che ho già ampiamente espresso.

Mi auguro fortemente che tutto ciò venga registrato con ugual risalto rispetto a come sono state riportate illazioni e bugie”. 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©