Politica / Parlamento

Commenta Stampa

PROVINCIALI NAPOLI, PROVE DI TERZO POLO


PROVINCIALI NAPOLI, PROVE DI TERZO POLO
27/01/2009, 16:01

Fervono gli incontri in vista delle prossime elezioni provinciali di Napoli. Dopo la candidatura del deputato di Forza Italia, Luigi Cesaro, per il Pdl e in attesa delle primarie del Partito Democratico, sta per nascere ufficialmente un terzo polo. Stando a indiscrezioni raccolte da “Il Velino”, in queste ore stanno avanzando due ipotesi molto concrete per la successione di Dino Di Palma, “scaricato” dai suoi dopo una difesa d'ufficio obbligata. La prima vede la discesa in campo del sindaco di Castellammare di Stabia, Salvatore Vozza (nella foto, coordinatore provinciale di Sinistra democratica), con l'appoggio delle forze di sinistra come vendoliani, Verdi e Pdci; sul nome dell'ex deputato diessino, però, potrebbe convergere anche una parte dello stesso Pd che considera Vozza elemento di discontinuità con il passato ma che conserva da sempre un buon rapporto con il governatore Bassolino. La seconda ipotesi, altrettanto praticabile, parte dall'inedita alleanza tra Udc, Udeur, Mpa e Partito Socialista: questo gruppone è pronto a lanciare come candidato presidente il rettore dell'Università Parthenope Gennaro Ferrara. L'obiettivo è raggiungere almeno il 10 per cento di consensi “per andare al ballottaggio e fare da ago della bilancia”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©