Politica / Politica

Commenta Stampa

Giuramento al Cremlino, premier Medvedev

Putin 'zar' per la terza volta. Ospite anche Berlusconi

Migliaia in protesta ieri: 436 arresti e 27 feriti

Putin 'zar' per la terza volta. Ospite anche Berlusconi
07/05/2012, 10:05

Tre volte in solo 12 anni. Ha battuto il record di Berlusconi Vladimir Putin, che anche stavolta è stato di nuovo proclamato presidente con il 63,75 per cento dei consensi, lasciando al secondo posto il suo rivale, il leader comunista Ghennadij Zjuganov. E non sembrano aver scalfito la voglia di festeggiare le denunce di brogli e le proteste.
Oggi c'è stata l’ “inaugurazia”, cioè la cerimonia di insediamento al Cremlino: è costata al paese circa 26 milioni di rubli (867mila dollari), prevede 3mila ospiti tra i quali l’ex premier italiano Silvio Berlusconi, sul quale invece Hollande e Sarkozy avevano litigato prima del duello elettorale in Francia: “No, non è mio amico”, ha affermato l’ormai ex presidente francese. E invece il cavaliere è presente al sontuoso giuramento russo, che si terrà nel celebre salone di Sant'Andrea, l'ex Sala del Trono del Palazzo del Gran Cremlino e, sempre oggi, dalla funzione del patriarca ortodosso Kaliningrad Kirill presso la cattedrale dell'Annunciazione. Lungo il fiume Moscova, nel cuore della capitale, sono state piazzate diverse telecamere in cima a delle gru e alcuni elicotteri per ritrarre al meglio l'arrivo del corteo presidenziale.
Sei canali televisivi hanno trasmesso in diretta l’ “inaugurazia”, il doppio rispetto a quelli che ripresero l’investitura di Dimitri Medvedev. L’ex presidente, come in una staffetta, attende di essere nominato premier domani, nonostante il parere contrario degli analisti politici.
Ma la coppia Medvedev-Putin non nasce certo oggi. Nel 2005 Medvedev fu nominato da Putin vice-premier, presidente del Consiglio per lo sviluppo dei progetti prioritari nazionali e presidente del Presidio del Consiglio. Nel 2008, divenuto presidente, Medvedev ha nominato premier Putin riformando anche la legge e permettendogli di restare in carica 6 anni.
Ieri la maxi protesta con migliaia di persone. Gli oppositori arrestati, intanto, sono 436 e 27 sono i feriti: questo il bilancio degli scontri avvenuti ieri. In manette anche il leader del Fronte di sinistra Sergei Udaltsov e del popolare blogger Alexi Navalny.

Commenta Stampa
di Gaia Bozza
Riproduzione riservata ©