Politica / Politica

Commenta Stampa

Radficali, sabato manifestazione davanti agli studi RAI di Napoli


Radficali, sabato manifestazione davanti agli studi RAI di Napoli
21/10/2011, 08:10

L’associazione radicale “Per la Grande Napoli” denuncia in modo fermo gli atti di violenza andati in scena a Roma, durante la manifestazione degli “Indignati”. Esprime solidarieta’ a Marco Pannella e a chi – manipolato dai media del Regime – ha urlato disprezzo nei suoi confronti.
L’accoglienza riservata a Pannella nella manifestazione di sabato è il frutto delle falsità e delle bugie date a milioni di persone dagli organi di “informazione” della non democrazia italiana. Si è fatto passare i radicali per “traditori”, per quelli che sostengono Berlusconi, quando si sapeva benissimo che avevano votato contro la fiducia, come sempre in questa legislatura.

Ai Radicali e a Marco Pannella viene sistematicamente impedita la presenza nei maggiori programmi televisivi, come abbiamo dimostrato in un dossier presentato all’attenzione del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e agli organi di giurisdizione internazionale.

Sabato 22 otttobre, dalle 10.30 in poi, manifesteremo davanti ai cancelli degli studi RAI di Napoli, in viale Marconi, 9. Chiederemo il ripristino della legalità e che il servizio pubblico permetta la libera formazione delle opinioni e l’accesso di tutti i soggetti politici alle trasmissioni di informazione e politica, in condizioni di parità di trattamento.

Inviteremo i cittadini a firmare una denuncia della Rai all’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, chiedendo il rispetto degli articoli 3 e 7 del Testo unico per la Radiotelevisione, affinchè ordini al servizio pubblico di informare e organizzare dibattiti su temi sino a oggi oscurati, come: debito pubblico; welfare universale e lavoro; liberalizzazioni e concorrenza; politiche sulle droghe; riforma della giustizia e condizioni delle carceri; ecologia; rischio sismico e ricostruzione dell’Aquila; immigrazione; riforma dello Stato; Unione europea.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©