Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Verranno pubblicati nei titoli di coda

Rai: Commissione Vigilanza autorizza pubblicazione stipendi


Rai: Commissione Vigilanza autorizza pubblicazione stipendi
09/06/2010, 16:06

ROMA - La Commissione di Vigilanza Rai ha autorizzato la pubblicazione dei compensi dei conduttori, degli ospiti e i costi di produzione dei programmi pubblici nei titoli di coda dei programmi pubblici. L'iniziativa era contenuta in un emendamento al parere non vincolante che la Commissione allega al contratto di servizio tra governo e televisione pubblica. La norma è stata avanzata dal deputato Pdl Alessio Butti; Il Pd ha votato favorevolmente, ma a condizione che venisse fatto lo stesso anche per i TG e per ogni altra trasmissione rientrante nel concetto di servizio pubblico. Ma Zavoli si è opposto, ritenendo difficile identificare tutti i programmi di servizio pubblico. Butti invece l'ha risolta così: "I programmi di servizio pubblico sono definiti dalla contabilità separata; spetterà poi alla Rai, anche nell'ambito delle regole di mercato, come comportarsi in merito alla trasparenza". Anche se posta così significa che sarà il Cda Rai a decidere quali compensi pubblicare.
Così, quando si vorrà colpire una trasmissione, si pubblicheranno tutti i dati dei compensi, ma non quelli delle entrate pubblicitarie (è un confronto che è necessario fare); quyando una trasmissione non è da colpire, la Rai lo considererà qualcosa che non ha nulla a che vedere col servizio pubblico e quindi non pubblicherà nulla.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©