Politica / Regione

Commenta Stampa

Rca, da Napoli la richiesta di milioni di euro per la Provincia


Rca, da Napoli la richiesta di milioni di euro per la Provincia
14/09/2009, 12:09

"Esiste la seria possibilità di far applicare correttamente una norma sull'attribuzione del calcolo premi alle province italiane che consentirebbe alla Provincia di Napoli un conseguente aumento del gettito dell’imposta sulle assicurazioni R.c. Auto, ipotizzabile in alcuni milioni di euro l’anno in più, oltre le somme recuperabili per gli anni precedenti, apparentemente mal attribuite".

A lanciare la notizia è Antonio Coviello, docente universitario e presidente del Centro Studi AssicuraEconomia.it (associazione di studi assicurativi del Mezzogiorno) che spiega le motivazioni dell'iniziativa, che scaturisce da una ricerca sul campo.

"Il sistema tributario Italiano prevede l’imposta di assicurazione sui premi per r.c. auto pari al 12,5% del premio imponibile pagato all’assicuratore e produce un gettito annuo di oltre 2 miliardi di euro. Questo tributo, con esclusione del gettito relativo ai ciclomotori, viene attribuito alle Province italiane dove hanno sede i Pubblici Registri Automobilistici nei quali i veicoli sono iscritti ovvero per le macchine agricole, alle province nel cui territorio risiede l’intestatario della carta di circolazione. Ebbene, le modalità operative di applicazione di detta imposta creano problemi complessi con effetti applicativi di grandissima rilevanza", precisa Coviello.


"Orbene, sulla base di una Circolare dell'Ania del 1999, le imprese assicuratrici hanno determinato l'importo da versare a titolo di imposta di assicurazione sui premi r.c.auto, sulla base della Provincia di residenza del contraente della polizza e hanno attribuito la quota parte di tale gettito alle singole Province.
Ma dai dati dell'ACI di Napoli risulta che i veicoli circolanti a Napoli ed iscritti al PRA, pari a 2.258.559, risultano un numero di gran lunga superiore degli intestatari contraenti e/o proprietari dei veicoli residenti a Napoli, vuoi perchè non assicurati oppure perchè assicurati altrove per motivi opportunistici.
Si può pertanto ipotizzare che circolano a Napoli numerosi veicoli iscritti al PRA con proprietari residenti in altre Province, e che quset'ultime introitano erroneamente il gettito dell'imposta sulle assicurazioni r.c.auto prodotta invece a Napoli, sottraendolo alla stessa Provincia. Siamo pronti a dimostrare con una ricerca quanto sosteniamo, al fine di ottenere giustizia".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©