Politica / Parlamento

Commenta Stampa

REATO-IMMIGRAZIONE: L'ONU CRITICA L'ITALIA


.

REATO-IMMIGRAZIONE: L'ONU CRITICA L'ITALIA
02/06/2008, 17:06

 

L'Alto commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani, Louise Arbour, ha stigmatizato oggi la “recente decisione del governo italiano di rendere reato l’immigrazione illegale”. E ha poi condannato i recenti attacchi contro i Rom.

La Arbour, intervenuta al Consiglio dell’Onu sui diritti umani riunito in sessione a Ginevra, ha affermato che “in Europa, le politiche repressive, così come gli atteggiamenti xenofobi e intolleranti, contro l’immigrazione irregolare e minoranze indesiderate, sono una seria preoccupazione. Esempi di queste politiche ed atteggiamenti sono rappresentati dalla recente decisione del governo italiano di rendere reato l’immigrazione illegale e dai recenti attacchi contro i campi rom a Napoli e Milano”, ha affermato Arbour.


Stupore” ha espresso la delegazione italiana per il riferimento alla situazione in Italia, un Paese da sempre in prima linea nella battaglia contro il razzismo, la xenofobia e l’intolleranza, ha affermato l’ambasciatore Giovanni Caracciolo di Vietri.
 

Una giornata "no" per ideatori e sostenitori delle eventuali norme che rendono reato l'immigrazione clandestina. Due critiche in poche ore, dal Vaticano all'Onu.

Commenta Stampa
di Giulio d'Andrea
Riproduzione riservata ©