Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Referendum: Berlusconi decide se il 21/6 o nel 2010


Referendum: Berlusconi decide se il 21/6 o nel 2010
17/04/2009, 09:04

L'ufficio politico del PdL ha deciso che sarà Berlusconi a decidere se il referendum si terrà il 21 giugno oppure se rinviarlo al 2010. In ogni caso i tempi sono stretti: entro due settimane deve essere approvato il decreto legge per la deroga legislativa (infatti la legge prevede che il referendum possa svolgersi solo tra il 15 aprile e il 15 giugno) e il decreto che fissa la data del referendum. Per la prima normativa serve obbligatoriamente un decreto legge, perchè ormai non ci sono più i tempi tecnici per un disegno di legge. Quindi se si intende fare il referendum, il decreto legge è indispensabile.
Ho specificato "se si intende fare il referendum", perchè avanza sempre più l'idea di rimandare il referendum all'anno prossimo. Si tratterebbe di un precedente unico nella storia repubblicana, visto che finora i rinvii c'erano stati solo nei casi previsti in Costituzione, cioè quando c'erano lo stesso anno elezioni politiche nazionali e referendum. Naturalmente non ci sono sanzioni per un governo che calpesta in questo modo i diritti dei cittadini. Eppure la cosa dovrebbe fare riflettere.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©