Politica / Parlamento

Commenta Stampa

I primi dati dalla parte dei cittadini

Referendum: superato il quorum col 57%, voti validi

Gli exit poll dicono che vinceranno i sì con il 90%

Referendum: superato il quorum col 57%, voti validi
13/06/2011, 17:06

ROMA - Per la prima volta da molti anni, a gridare vittoria è la popolazione civile, molto meno la politica. I primi dati (ancora provvisori) danno il raggiungimento del quorum con una percentuale superiore al 55%. Minime differenze tra un quesito e l'altro, segno che la gente ha votato compattamente per tutti i quesiti.
Gli Istant poll, fatti dalla EMG per La7, danno i risultati schiaccianti, con una vittoria del sì con oltre il 90% per ciascuno dei quattro quesiti (si va dal 91% del legittimo impedimento al 97% dei due quesiti sull'acqua. Il nucleare si è fermato intorno al 94%).
Merito di questo risultato è l'utilizzo intensivo di Internet. Facebook e molti siti e blog hanno fatto una pesante, instancabile, ossessiva campagna a favore del voto e in particolare dei sì.

Aggiornamento ore 17

Ormai sono arrivati i dati sull'affluenza del 90% dei seggi: per il referendum sul legittimo impedimento hanno votato il 57% degli italiani; per il referendum sul nucleare e quello sulla remunerazione dei privati nel settore pubblico si arriva al 57,1%, per quello sulla privatizzazione dell'acqua al 57,2%.
Ed è cominciato lo scrutinio sui singoli referendum. E vengono confermati gli intention poll. Al referendum sulla privatizzazione dell'acqua, dopo 8130 sezioni scrutinate su 62878, il sì vince con il 95,5%. A quello sulla remunerazione dei privati, dopo 4036 sezioni scrutinate, i sì raggiungono il 95,9%. Poi c'è il referendum sul nucleare, con 1974 sezioni scrutinate, ed i sì hanno raggiunto il 94,4%. Infine il referendum sul legittimo impedimento che, con 960 sezioni scrutinate, indica una vittoria dei sì col 94,8%.
Le differenze nelle sezioni dipende dal fatto che lo scrutinio avviene nell'ordine indicato. Per cui l'ultimo dato definitivo sarà quello del referendum sul legittimo impedimento. In ogni caso, se le cose continuano così, manca poco alla vittoria definitiva dei sì.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©