Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Napolitano ha assistito all'alzabandiera

Reggio Emilia: iniziati i festeggiamenti per i 150 annni dell'Unità d'Italia

Napolitano: "La politica rispetti la Costituzione"

Reggio Emilia: iniziati i festeggiamenti per i 150 annni dell'Unità d'Italia
07/01/2011, 11:01

REGGIO EMILIA - Sono cominciate oggi le iniziative e i festeggiamenti per i 150 anni dall'Unità d'Italia. Il via è stato dato dall'alzabandiera fatto in piazza Prampolini a Reggio Emilia, dove il 7 gennaio 1797 nacque il tricolore. L'Italia come Stato era ancora di là da venire, ma le truppe napoleoniche crearono la bandiera della Repubblica Cispadana sull'esempio di quella francese, sostituendo il blu con il verde. Alla cerimonia era presente il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Gianni Letta ed i sindaci dei tre Comuni che sono stati capitali dell'Italia: Sergio Chiamparino, sindaco di Torino; Matteo Renzi, sindaco di Firenze; Gianni Alemanno, sindaco di Roma.
Poi ha parlato il presidente Napolitano, che ha ricordato come "non ci sia luogo e giorno più giusto, per dare il via alla fase più intensa delle celebrazioni del centocinquantesimo dall'Unità d'Italia". Poi ha ricordato che "nessun gruppo politico ha mai chiesto la revisione dei principi fondamentali della Costituzione; e quindi è pacifico che c'è l'obbligo di rispettarli".

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©