Politica / Regione

Commenta Stampa

Il coordinatore dopo la puntata di ieri di Annozero

Regionali, Cosentino: io vittima di macelleria mediatica


Regionali, Cosentino: io vittima di macelleria mediatica
06/11/2009, 18:11

NAPOLI - ''Devo constatare, con profondo rammarico e grande sconcerto, che ancora una volta alcuni organi di stampa pubblicano notizie di iniziative giudiziarie nei miei confronti. Cio' rientra - come ho gia' avuto modo di sottolineare - in una gravissima, persistente, pervicace diffamatoria campagna volta alla delegittimazione della mia persona, peraltro in coincidenza con importanti decisioni legate al mio ruolo politico''. Lo dice Nicola Cosentino, coordinatore regionale del Pdl della Campania e sottosegretario all'Economia, in merito alle notizie di stampa su iniziative giudiziarie che potrebbero essere adottate nei suoi confronti. Cosentino e' stato indicato come possibile candidato del Pdl alla presidenza della Regione Campania. ''Sono vittima - e di cio' chiedero' conto nelle sedi opportune - di una macelleria mediatica senza precedenti, di un imbarbarimento della lotta politica che mai aveva toccato tali livelli. Ancora ieri sera, sono stato oggetto di attacchi concentrici durante un programma giornalistico della televisione pubblica, 'Annozero', con la diffusione di notizie assolutamente false sulla mia persona e sulla mia famiglia, senza che - aggiunge - avessi peraltro alcuna possibilita' di replica e in violazione dei piu' elementari principi di civilta' giuridica e di etica giornalistica''. ''Sottolineo che finora - conclude Cosentino - e' stato ripetutamente violato il doveroso segreto d'indagine e che nulla a me e' stato mai comunicato in nessuna forma e in nessuna sede, ribadisco la mia doverosa fiducia nella magistratura, auspicando che siano individuati e perseguiti con assoluto rigore tutti quei soggetti che hanno determinato la diffamatoria campagna in atto''

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©