Politica / Regione

Commenta Stampa

Napoli. Il presidente Ronghi: "Lasci però il Pd"

Regionali: l'Mpa apre al sindaco di Salerno


.

Regionali: l'Mpa apre al sindaco di Salerno
09/12/2009, 16:12

NAPOLI – L’Mpa apre al sindaco di Salerno Vincenzo De Luca. Non è una prova di alleanza col Pd. Si tratta di qualcosa di più. Di un tentativo di uscire dai blocchi tradizionali guidati dai due partiti maggiori: il Pd da una parte e il Pdl dall’altra.
La “colomba” ha candidato alla presidenza della Regione in vista delle prossime elezioni in Campania Riccardo Villari, un democristiano che ha lasciato il Partito democratico da tempo. Una provocazione con l’intento di far capire soprattutto agli alleati naturali del Pdl che i centristi non rappresentano il contorno ma pretendono spazio e rappresentanza. Potere decisionale e pari dignità tra tutti gli alleati. Altrimenti la frattura è bella e pronta. L’Mpa, con il presidente campano Salvatore Ronghi, numero due del Consiglio, ha prima lanciato l’idea del “Partito del Sud”, radicato sui territori e rappresentativo delle istanze locali. Un progetto politico che allarga gli orizzonti, che apre le porte ad una possibile alleanza che superi ogni steccato. Proprio quello che ha spiegato Vincenzo De Luca, il sindaco di Salerno che aspira alla successione di Antonio Bassolino. Insomma, nel centrodestra e nel centrosinistra c’è voglia di cambiamento. La locale classe dirigente, i “liberi pensatori” e soprattutto i partiti moderati non vogliono stare più al gioco. Non voglio ratificare decisioni prese a Roma sulla base degli equilibri politici nazionali. Fregandosene delle esigenze del territorio. Nel video allegato all’articolo, proprio Salvatore Ronghi, ai microfoni di “julienews” apre a De Luca. Con un paletto: “Deve uscire dal Pd”.

Commenta Stampa
di Giovanni De Cicco
Riproduzione riservata ©