Politica / Regione

Commenta Stampa

Napoli. La banca dati sarà accessibile a tutti i cittadini

Regione, al via l’informatizzazione di tutte le leggi e gli atti


.

Regione, al via l’informatizzazione di tutte le leggi e gli atti
24/12/2009, 11:12

NAPOLI - Un ulteriore passo verso l’informatizzazione e la sburocratizzazione degli atti e delle leggi afferenti alla Regione. Il vicepresidente della Giunta Regionale Antonio Valiante ha presentato, durante una conferenza stampa tenutasi presso la sala Giunta di Palazzo Santa Lucia, i dati relativi alla Regione Campania per quanto riguarda accessibilità degli atti e trasparenza. Il funzionamento della macchina amministrativa è perfezionabile, ed in questo senso sono apprezzabili le nuove iniziative. Una per tutte, l’istituzione di una portentosa banca dati che potrà contenere tutte le leggi approvate dal consiglio regionale dal 1971 ad oggi. La banca dati, che sarà aggiornata costantemente, consentirà ai comuni campani, e di conseguenza a tutti i cittadini, di informarsi a costo zero senza, come spesso capitava ultimamente, chiedere inutili consulenze legali per faccende risolvibili autonomamente. La ricerca fra le norme sarà intuitiva, grazie alle parole chiave. Lo snellimento della macchina amministrativa passa anche, però, per la riduzione del personale. Il concorso porterà prima della fine dell’anno nuove assunzioni, che sostituiranno i futuri pensionati. Nel frattempo, però, basti un dato: i dipendenti regionali sono passati da 12.000 agli attuali 6.000 circa. La riduzione dei dipendenti, però, non significherà, stando a quanto dice Valiante, perdita di efficienza. I nuovi dipendenti saranno sempre meglio formati, e permetteranno alla burocrazia regionale di fare un deciso salto di qualità.

Commenta Stampa
di Davide Schiavon
Riproduzione riservata ©