Politica / Regione

Commenta Stampa

Regione Campania, grande progetto fiume Sarno


Regione Campania, grande progetto fiume Sarno
01/10/2013, 16:09

NAPOLI –La VII Commissioneconsiliare permanente, presieduta da Luca Colasanto (PdL) ela III Commissione SpecialeControllo bonifiche e siti di smaltimento rifiuti, presieduta daAntonio Amato(Pd), hanno tenuto un’audizione con diciotto Sindaci di altrettanti Comuni interessati al Grande Progetto Fiume Sarno all’esito della quale hanno invitato l’assessore regionale alle opere e lavori pubblici Edoardo Cosenza ad intervenire con urgenza in Commissione e a sospendere il procedimento amministrativo.
“Tutti i Sindaci intervenuti in audizione hanno evidenziato l’importanza di procedere alla bonifica del Sarno e dei suoi affluenti ma hanno anche evidenziato criticità legate al progetto tecnico in quanto ritenuto invasivo e rischioso per la salute dei cittadini” – ha detto il presidente Colasanto, che ha aggiunto: “per questo è fondamentale che qualunque decisione che riguardi il territorio venga adottata con il coinvolgimento di chi lo rappresenta anche al fine di evitare che il malessere delle comunità locali possa essere strumentalizzato da gruppi organizzati e al di fuori del controllo democratico”.
“La questione è politica e la porteremo all’attenzione del Consiglio regionale con un Ordine del Giorno –– ha sottolineato il presidente Amato – , in quanto tutti i Sindaci hanno evidenziato che il grande progetto per il fiume Sarno è stato calato dall’alto da Arcadis, senza conoscere il territorio e senza ascoltarne le esigenze” . Nello stigmatizzare “l’assenza dell’assessore regionale competente ad una audizione di grande importanza”, l’esponente del Pd ha sottolineato che “il progetto risulta invasivo per il territorio e distruttivo per le colture e le economie locali. Per questo chiediamo la sospensione di ogni procedimento affinchè le istanze dei Sindaci vengano recepite”. “Chiederà che la questione del grande progetto fiume Sarno venga affrontata nella seduta di Consiglio regionale sui fondi europei con il Presidente della Giunta regionale Caldoro affinchè le questioni sollevate dai Sindaci vengano recepite e si proceda secondo le esigenze espresse dai territori” – ha aggiunto il consigliere Donato Pica (Pd). Dello stesso avviso il consigliere Gianfranco Valiante (Pd): “i Sindaci hanno evidenziato che il progetto per il fiume Sarno è basato su nove mega vasche per la raccolta delle acque fluviali potenzialmente produttive di miasmi dannosi per la salute e per le coltivazioni locali. E’ un allarme di cui la Giunta regionale deve prendere atto fermando la sua corsa alla accelerazione della spesa dei fondi europei – al grande progetto fiume Sarno sono destinati 219 milioni di euro - fatta senza alcun senso e solo per dimostrare di essere capace di spendere”.
“Il futuro del territorio e il benessere dei cittadini sono temi politici fondamentali che vanno condivisi con i Sindaci, con gli amministratori locali, con i cittadini, con la politica e con chi rappresenta il territorio, garantendo piene democrazia e partecipazione, e certamente non possono essere appannaggio dei tecnici; soprattutto si deve porre fine alla pratica scorretta che vede il coinvolgimento nelle grandi opere di società che fanno, insieme, da controllori e controllati”  – ha evidenziatola consigliera FloraBeneduce(PdL).
Dello stesso avvisola consigliera AnitaSala(Centro Democratico)  per la quale “stamani in audizione è emersa una problematica che riguarda in maniera impattante un’ampia parte del territorio ed è per questo che la porteremo all’attenzione del Consiglio regionale affinchè tutte le forze politiche siano coinvolte in difesa del territorio e nel garantire l’ascolto e la partecipazione di chi lo rappresenta”. 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©