Politica / Regione

Commenta Stampa

Regione Campania, intesa su vertenza Tess


Regione Campania, intesa su vertenza Tess
14/02/2012, 09:02

Si è svolto oggi a palazzo santa Lucia un incontro sulla vertenza TESS convocato dall'assessore al Lavoro Severino Nappi, nella qualità di coordinatore della Cabina di Regia per la gestione delle crisi e dei processi di sviluppo della Regione.

Erano presenti, tra gli altri, l'assessore al Lavoro della Provincia di Napoli Marilù Galdieri, i sindaci di Ercolano, Portici, Torre Annunziata, Casola e Castellammare di Stabia, i segretari regionali, di categoria e le RSU di CGIL, CISL, UIL, UGL, il liquidatore Tess.

E’ stata raggiunta una intesa su questi quattro punti:

●salvaguardia dei 30 posti di lavoro interni Tess. Si è così evitato anche il ricorso alla procedura di licenziamento collettivo in attesa dell'approvazione del progetto definitivo;

●individuazione di un percorso di ricollocazione del personale che consenta di utilizzare le loro specifiche professionalità per continuare nell'azione di sostegno e sviluppo dell'area Torrese Stabiese, d'intesa anche con la Provincia di Napoli;

●accelerazione dei tempi per la liquidazione delle retribuzioni arretrate;

●disponibilità, in ogni caso, delle Amministrazioni socie a farsi carico, in quota parte, della ricollocazione dei lavoratori nei propri ruoli, nel rispetto della normativa vigente.

“I lavoratori di Tess - ha detto l’assessore Nappi al termine dell’incontro - vedranno salvaguardato il loro posto di lavoro, come già annunciato alle parti sociali anche dal presidente Caldoro, grazie all'azione sinergica tra Regione ed altre amministrazioni, a partire dalla Provincia di Napoli, cui va il nostro ringraziamento.

“Raggiungiamo questo importante risultato nonostante le partecipate regionali non abbiano mai avuto piani industriali fondati su una reale sostenibilità finanziaria delle loro attività. Oggi, che è tempo di sacrifici e di risorse ridotte, stiamo lavorando duramente per salvare non solo i lavoratori, ma anche per recuperare funzioni e progetti realmente utili alla comunità.

“L'obiettivo più ambizioso resta quello di trovare forme e modi affinché professionalità e competenze possano continuare ad essere direttamente spese per il sostegno e il rilancio dell’ area Torrese- Stabiese. E’ uno sforzo comune che riusciremo a mettere in campo solo con la collaborazione di tutte le altre amministrazioni interessate e con il sostegno delle parti sociali”, ha concluso Nappi.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©