Politica / Regione

Commenta Stampa

Regione, firmati due accordi di programma con Santa Maria Capua Vetere e Piedimonte Matese


Regione, firmati due accordi di programma con Santa Maria Capua Vetere e Piedimonte Matese
21/07/2011, 14:07

L’assessore all’Urbanistica ed al Governo del Territorio Marcello Taglialatela ha siglato oggi due Accordi di Programma, rispettivamente con il Comune di Piedimonte Matese e il Comune di Santa Maria Capua Vetere.

Erano presenti i sindaci di Piedimonte Matese Vincenzo Cappello, e di Santa Maria Capua Vetere Biagio Di Muro.

Le risorse regionali impegnate ammontano in totale a 2,5 milioni di euro cui si aggiungono 9,5 milioni di euro di investimenti privati per una cifra complessiva di 12 milioni di euro.

Entrambi gli Accordi prevedono che i cantieri siano aperti nell’arco di un anno e che i lavori siano portati a termine in 12 mesi.

L’accordo di programma con il Comune di Piedimonte Matese riguarda il recupero urbano dell’area circostante via Aldo Moro, in cui insistono edifici di edilizia popolare.

Le risorse regionali ammontano ad 1 milione di euro, quelle private a 7 milioni di euro per complessivi 8 milioni.

I progetti che rientrano nell’accordo sono: strada di collegamento fra la periferia ed il centro cittadino; scuola materna, risistemazione delle strade; campo di tennis; area servizi dotata di residenze, centro polifunzionale, negozi.

L’accordo di programma con il Comune di Santa Maria Capua Vetere riguarda la risistemazione del Rione Iacp, dove è stata costruita una nuova chiesa.



Le risorse regionali ammontano a 1,5 milioni di euro, quelle private a 2,5 milioni di euro per complessivi 4 milioni. Le risorse private sono tutte della Curia Arcivescovile di Capua.

I progetti che rientrano nell’accordo sono: messa in sicurezza e adeguamento della linea ferrata Metrocampania; infrastrutture stradali e parcheggi; piazza con asse urbano pedonalizzato; parco urbano con aree attrezzate a giochi per bambini, ragazzi ed anziani; sistemazione della parte antistante la chiesa; struttura sportiva (campo di atletica).

Si stima che ciascun accordo di programma comporterà un impiego di circa 100 unità lavorative fra quelle dirette e dell’indotto.

“La sigla di questi due Accordi di Programma – sottolinea l’assessore Taglialatela – è la dimostrazione dell’impegno costante e quotidiano che l’Assessorato assicura nell’ambito delle attività a sostegno dei comuni per la pianificazione, la ristrutturazione e la riqualificazione urbanistica, fattori essenziali per il rilancio dello sviluppo e dell’occupazione”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©