Politica / Regione

Commenta Stampa

Regione, i lavori di oggi del consiglio


Regione, i lavori di oggi del consiglio
23/03/2011, 16:03

NAPOLI, 23 MARZO 2011 – Proseguendo i lavori odierni, il Consiglio Regionale della Campania, presieduto da Paolo Romano, ha iniziato la discussione del disegno di legge “Modifiche art, 5 L.R. 9/1983 (norme per l’esercizio delle funzioni regionali in materia di difesa del rischio sismico) proposto dall’assessore regionale ai lavori pubblici, Edoardo Cosenza, e introdotto all’esame del Consiglio dal Presidente della IV commissione, Domenico De Siano. Esso è finalizzato a semplificare le procedure relative al rilascio delle “autorizzazioni sismiche” .

Nell’iniziare l’esame dei subemendamenti al provvedimento, si è aperto un ampio dibattito su un subemendamento proposto dal capogruppo di “Caldoro presidente”, Gennaro Salvatore, volto a modificare la legge regionale 4 del 2007 sul ciclo di smaltimento dei rifiuti, attualmente incentrato sul ruolo delle Province e sulla provincializzazione del ciclo stesso.

“Sono sbalordito – ha sottolineato il capogruppo del Pse Gennaro Oliviero – prima che l’esame del provvedimento entrasse nel merito - perché tale subemendamento azzera il principio fondamentale della provincializzazione della gestione dei rifiuti con il risultato che salteranno i centri territoriali di imputazione delle responsabilità e che le incompetenze altrui ricadranno su tutti i territori”.

Sulla stessa linea il vice capogruppo del Pd, Umberto Del Basso De Caro: “è incredibile che in una modifica regolamentare per velocizzare le autorizzazioni sismiche possa far rientrare una proposta che sconvolge la legge per lo smaltimento dei rifiuti, un settore in crisi che richiede risposte serie e chiare”. Sullo stesso tema la consigliere Rosa D’Amelio per la quale “con un colpo di mano si vuole stravolgere il principio della provincializzazione per dare forza ai consueti interessi napolicentrici e penalizzare, ancora una volta, le aree interne”.

Critiche e il sollecito a rinviare la discussione del problema anche dagli esponenti della maggioranza, Pietro Foglia (Udc), per il quale “la materia è troppo importante per essere affrontata con sub emendamento dell’ultimo minuto) e Angelo Polverino (PdL) che ha ricordato “lo sforzo immane compiuto dal Consiglio regionale nella passata legislatura per approvare la legge regionale 4 del 2007 e la delicatezza della problematica dei rifiuti che richiede un maggiore approfondimento”.

A questo punto il Presidente Paolo Romano ha ritenuto opportuno convocare la Conferenza dei Capigruppo, che è attualmente riunita.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©