Politica / Politica

Commenta Stampa

Una norma per riprendersi i contributi per il vitalizio

Regione Piemonte: Ncd, Lega e Pdl uniti nel "prendi i soldi e scappa"


Regione Piemonte: Ncd, Lega e Pdl uniti nel 'prendi i soldi e scappa'
01/02/2014, 11:59

TORINO - Dal punto di vista legale è assolutamente valida, ma quando 40 indagati votano una legge per prendersi soldi pubblici, è moralmente accettabile? E' quello che è successo in Regione Piemonte, una regione senza un governo (l'elezione di Cota è stata dichiarata nulla dal Tar) e con l'intera maggioranza indagata per peculato per aver usato i soldi stanziati per la comunciazione politica per fini privati. Nonostante questo il Pdl ha votato un emendamento al bilancio preventivo per il 2014 che permette a chi lo vorrà di ritirare i contributi finora versati in Regione e di rinunciare al vitalizio futuro, al raggiungimento dei 65 anni. Insomma, un "prendi i soldi e scappa".  Ncd e Lega si sono astenuti, ma hanno garantito il numero legale. Il Pd ha votato contro.

Laddove - come è prevedibile - la maggior parte dei consiglieri regionali dovesse prelevare i soldi, come questa legge rende possibile, il danno per le casse della Regione sarebbe enorme, dato che, come sempre, i vitalizi sono pagati con i contributi che vengono versati.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©