Politica / Regione

Commenta Stampa

Romano: “La Campania non è il Lazio”

Regione: Rimborsate anche le sigarette agli onorevoli


.

Regione: Rimborsate anche le sigarette agli onorevoli
25/10/2012, 13:35

NAPOLI - E’ incredibile ma vero: al consiglio regionale della Campania, il parlamentino che governa l’intera area geografica, la Guardia di Finanza ha scoperto, nell’ambito dell’inchiesta sui fondi ai gruppi consiliari, che anche le sigarette vengono messe nelle note spese e rimborsate agli onorevoli. Questo quanto emerge dall’esito dei primi accertamenti sulla documentazione acquisita dalla Guardia di Finanza e che il PM Giancarlo Novelli ed il procuratore aggiunto Francesco Greco stanno valutando per l’attribuzione delle varie ipotesi di reato. L’indagine, partita dai contributi destinati ai vari gruppi politici regionali, sta evidenziando innumerevoli irregolarità, ultima tra tutte il rimborso spese sui tabacchi, voce che, francamente, ci lascia perplessi, viste le diarie dei membri del parlamentino regionale. Scende in campo anche il presidente dell’assemblea regionale Paolo Romano a sottolineare che “la Campania non è il Lazio, i soldi destinati ai gruppi consiliari campani sono ben poca cosa rispetto al Lazio”, e ci mancherebbe, aggiungiamo noi, immaginate voi se alla Campania fossero destinati gli stessi fondi per la politica che ha il Lazio?.. Ma riprendiamo: Romano poi rincara la dose: “delle sigarette non ne sapevo nulla, aspettiamo che l’inchiesta sia conclusa e poi tireremo le somme”. E noi ci chiediamo: Tirare le somme di cosa? Magari educare gli onorevoli regionali al tabagismo consapevole utilizzando la propria tasca? In ogni modo dalle spese pazze per bar e ristoranti si è arrivati alle sigarette, e Romano resta un po perplesso, ma forse solo perché lui non fuma.

 

Commenta Stampa
di Rosario Lavorgna
Riproduzione riservata ©