Politica / Regione

Commenta Stampa

In due anni e mezzo al ritmo di 30 minuti al mese

Regione Sicilia: sciolta commissione, costata 160 mila euro per 7 ore di lavoro

E' la commissione incaricata di riscrivere lo statuto

Regione Sicilia: sciolta commissione, costata 160 mila euro per 7 ore di lavoro
31/12/2010, 10:12

PALERMO - Sette ore di lavoro nel 2010, 10 sedute negli ultimi 6 mesi, sei delle quali andate deserte e le altre quattro durate in media mezz'ora l'una. Per lo più è stato ascoltato l'assessore all'economia che ha parlato loro delle conseguenze dei decreti sul federalismo. Questo il bilancio della Commissione Statuto dell'Ars (Assemblea regionale siciliana, il Parlamento regionale), che era stata incaricata di riscrivere la Costituzione regionale dell'isola. Ma i 13 novelli padri costituenti si sono limitati ad incassare i cospicui stipendi: 3316 euro al mese lordi per il Presidente, 819 euro per ciascuno dei due vice, 404 del segretario. Che ovviamente sono tutti consiglieri regionali, quindi cumulano queste somme con quelle dello stipendio, pari a circa 11 mila euro netti al mese. Insomma tanti soldi per non fare nulla. Con un aggravio delle spese per i cittadini siciliani: 166.640 euro sono stati spesi dal giugno 2008, data in cui la Commissione è stata fondata, per non ottenere nulla. E quindi Francesco Cascio, presidente dell'assemblea regionale siciliana ed esponente del Pdl, non ha avuto altra scelta che sciogliere la commissione. Ora gli altri partiti gridano all'aggressione politica (il presidente della Commissione era Alessandro Aricò, di Fli), ma è evidente che scialacquare il denaro così è una cosa inconcepibile.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©

Correlati