Politica / Caserta

Commenta Stampa

Regione, tutti compresi i Consiglieri di Caserta


Regione, tutti compresi i Consiglieri di Caserta
04/07/2013, 12:09

La Regione Campania ha un altro triste primato, quello di essere la prima Regione d’Italia per numero di consiglieri regionali, indagati per essersi appropriati dei fondi regionali, evidenzia la Segreteria Regionale della Confederazione Cisas.

Il grave è che – pur avendo gli assessori ed i consiglieri regionali a disposizione regolarmente  Uffici per i Gruppi Consiliari, nonchè personale d’ufficio addetto ed ogni altra spesa compresa – hanno utilizzato per fini personali e non istituzionali fondi, inutilmente messi a disposizione di tutti i gruppi consiliari, pur percependo una regolare retribuzione mensile.

Questi, tra l’altro, non svolgono alcun tipo di attività, né per politica regionale né per quella territoriale, essendo anche sul territorio completamente assenti, senza seguire alcun tipo di problematiche.

Ancora più grave – conclude la Cisas – è che sono indagati i consiglieri di tutti i partiti, nessuno escluso, e che vi sono compresi anche tutti i consiglieri regionali, eletti in provincia di Caserta, i quali – mentre spendevano i soldi dei contribuenti e mentre aggravavano il deficit della Regione – sono sempre stati assenti su tutte le grandi vertenze della provincia di Caserta, quali Ambiente, Sanità, Trasporto, Università, Occupazione, Agricoltura, ecc.

Al massimo, si sono preoccupati solo di partecipare a qualche show televisivo di dubbio gusto  oppure sono intervenuti solo con qualche comunicato stampa, scritto da qualche servitorello a pagamento con soldi della Regione.

È anche da evidenziare che, sinora, nessun partito politico ha ufficialmente fatto sapere la loro posizione ai cittadini campani.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©