Politica / Politica

Commenta Stampa

Lo ha detto in conferenza stampa al Residence Ripetta

Renata Polverini si dimette: "Questi signori li mando a casa io"


Renata Polverini si dimette: 'Questi signori li mando a casa io'
24/09/2012, 20:28

ROMA - Non c'è altro da dire, Renata Polverini ha deciso, si dimette. La governatrice della Regione Lazio ha comunicato la volontà di dimettersi agli assessori della giunta regionale e lo ha poi riferito in conferenza stampa al Residence Ripetta a Roma. Ormai sotto assedio da giorni, dopo la notizia dello scandalo dei fondi del Pdl in seno al consiglio regionale del Lazio, Renata Polverini ha fatto il passo richiesto da molti. "Comunico ciò che ho detto ieri a Napolitano e poi a Monti: le mie dimissioni irrevocabili da presidente della Regione Lazio. Con il blocco della mia azione riformatrice ci saranno gravi ripercussioni sul paese. Abbiamo fatto 5 miliardi di tagli perché lo volevamo e perché abbiamo avuto come effetto il dimezzamento del disavanzo sanitario portandolo a 700 milioni".
Si è voluta quasi togliere un sassolino dalla scarpa, Renata Polverini quando ha annunciato le sue dimissioni: "Ho interrotto il cammino di un consiglio non più degno di rappresentare il Lazio. Questi signori li mando a casa io. Arriviamo qui puliti, mai avrei immaginato che con quelle ingenti risorse tutti, nessuno escluso, facessero spese sconsiderate ed esose".
Ha così deciso di andare via prima di essere sfiduciata. La conferenza stampa di stasera è servita alla Polverini per tirarsi fuori dall'impaccio e fare i conti direttamente con i suoi colleghi. E' arrivata alla scelta fatidica dopo una serie di incontri istituzionali e dopo che l'Udc aveva dichiarato l'intenzione di ritirare la fiducia dei suoi consiglieri, in modo da raggiungere il numero di 36 consiglieri dimissionari necessari per sciogliere la giunta. 

Commenta Stampa
di Emanuele De Lucia
Riproduzione riservata ©