Politica / Politica

Commenta Stampa

Ma ha assicurato il suo sostegno al governo

Renzi annuncia il suo addio al Pd


Renzi annuncia il suo addio al Pd
17/09/2019, 09:01

ROMA - Erano tre anni che se ne parlava, ed adesso è avvenuto: Renzi lascia il Pd per formare il proprio partito personale. L'annuncio è stato dato ieri sera, dopo una telefonata in cui il senatore fiorentino ha tranquillizzato il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte sul sostegno al governo. Secondo le previsioni, Renzi porterebbe con sè abbastanza parlamentari da creare gruppi autonomi sia al Senato che alla Camera (10 senatori nel primo caso, 20 deputati nel secondo, ndr), gruppi parlamentari che comunque resterebbero però nell'orbita della maggioranza. 

E quanto varrebbe questo partito? Le ultime rilevazioni che mi è capitato di vedere (che rsalgono a qualche mese fa, quindi da prendere cum grano salis) davano un partito di Renzi intorno al 3%. Si parla di una alleanza di centro tra Renzi, la Bonino ed altri partitini attualmente al di fuori del Parlamento che possano sottrarre voti alla Lega. Ma se questo è il loro piano, è destinato a fallire: chi vota Lega ha deciso di sposare le loro posizioni estremiste e violente; difficile che possano ripiegare su un centrodestra liberale (almeno a parole) e moderato. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©