Politica / Politica

Commenta Stampa

Proposta del segretario Pd piace a Squinzi

Renzi: “Cauto su articolo 18. Priorità resta più occupazione”


Renzi: “Cauto su articolo 18. Priorità resta più occupazione”
19/12/2013, 17:31

"Creare lavoro, non l'articolo 18". Lo dichiara il neo segretario del partito democratico, Matteo Renzi, sottolineando la priorità del piano sull’occupazione che il Pd presenterà a gennaio, con norme per semplificare le assunzioni e i centri per l’impiego e misure, come l'indennità di disoccupazione. La stesura del piano per il lavoro sarà “opera” di Marianna Madia, responsabile Lavoro e il responsabile economico Filippo Taddei.
Scopo principale della proposta di legge dei democratici è semplificare le norme per l’assunzione. Questo piano è "la priorità numero 1" del nuovo Pd. Un passo indietro, a quanto pare, rispetto a ciò che il nuovo segretario ha annunciato ieri: niente articolo 18 per i neoassunti proprio per favorire i nuovi ingressi nel mondo del lavoro.
“Una proposta che va nella direzione giusta”. Commenta così il presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi, la proposta di Renzi anche se "non è sufficiente perché per assumere bisogna prima creare le condizioni per avere più lavoro. Solo così si possono fare assunzioni, altrimenti rimane un provvedimento sulla carta".
"In questo momento non si può dire che la recessione è finita e che c'è la ripresa. Vediamo cosa succede nei prossimi mesi. Io vedo molto ottimismo" ma l'arresto della caduta del Pil in un trimestre non si può interpretare come "un segnale di decisa ripartenza o di fine della recessione", ha dichiarato ancora il presidente Squinzi. 

Commenta Stampa
di Erika Noschese
Riproduzione riservata ©

Correlati