Politica / Politica

Commenta Stampa

"Prima del paese di è costretti a governare la coalizione"

Renzi contrario alle alleanza: "Così si diventa schiavi"

"Gli accordi si fanno prima non dopo"

Renzi contrario alle alleanza: 'Così si diventa schiavi'
13/11/2012, 20:06

ROMA - Matteo Renzi è contrario ad alleanze con altri partiti perché così si diventa “schiavi”. “Bisogna fare fumosi vertici di partiti, moltiplicare ministeri e sottosegretari e prima del Paese si è costretti a governare la coalizione” ha detto durante Porta a Porta. “Quando uno vince, se contemporaneamente qualcun altro ci vuole stare, bene, la porta è aperta. Ma è fondamentale uscire da un modello ossia che prima si fa l'accordo con i partiti e poi si decidono le cose da fare”. Renzi ha ricordato l'esperienza dell'Unione, quando “come Johnny Dorelli bisognava aggiungere un posto a tavola, una volta era Diliberto, un'altra Mastella... e così siamo arrivati alla carica dei 101”. Renzi ha poi sottolineato la necessità, oltre che di ridurre il numero dei ministri (“C’è la legge Bassanini..”), anche di dimezzare i parlamentari e trasformare il Senato in una Camera delle Autonomie, intervenire sull'indennità di funzione e abolire il finanziamento pubblico dei partiti. 

Commenta Stampa
di Valerio Esca
Riproduzione riservata ©