Politica / Politica

Commenta Stampa

Il neosegretario del Pd detta la sua linea

Renzi: "Non c'è un minuto da perdere"

Epifani: "Ha una forte personalità"

Renzi: 'Non c'è un minuto da perdere'
15/12/2013, 11:47

Il nuovo leader del Pd e rottamatore del partito, Matteo Renzi, oggi all’assemblea dem, rinnovata per l’occasione in stile Leopolda, all’insegna dello slogan “Non c’è un minuto da perdere” chiederà il voto a mille delegati per imporre la propria road map.

Matteo Renzi, che ha salutato con una stretta di mano Massimo D’Alema prima dell’inizio dell’assemblea del Pd e con abbracci e strette di mano anche altri delegati del partito prima di andare a sedersi in prima fila al fianco del premier Enrico Letta, ha in mente alcune importanti novità per il Pd. Innanzitutto Renzi intende rinunciare alla prossima tranche di rimborsi elettorali per il Pd, in risposta alle accuse di Grillo. Inoltre, in seguito all’incoronazione a segretario del partito, Renzi vuole creare una sorta di px interna al partito stesso, nominando Gianni Cuperlo presidente del Pd.

Epifani di Renzi ha detto: “ha una forte personalità ed è un uomo di un’altra generazione: quindi è chiaro che siamo di fronte a una svolta, che non penso ci sia stata sui valori di fondo ma è sicuramente generazionale”. L’ex segretario del partito ha aggiunto: “Naturalmente il mandato del nuovo segretario è molto molto forte. Nessuno di noi si immaginava una presenza alle primarie di quel genere, il mandato politico che ha avuto è fortissimo”.

Commenta Stampa
di Vanessa Ioannou
Riproduzione riservata ©