Politica / Politica

Commenta Stampa

"Incontro con Berlusconi alla luce del sole"

Renzi: "Pronto a modificare il premio di maggioranza"


Renzi: 'Pronto a modificare il premio di maggioranza'
20/01/2014, 09:19

ROMA - Oggi è il giorno della presentazione della bozza di legge elettorale alla direzione del Pd, il giorno della verità per Matteo Renzi.
Tante le voci di dissenso dopo l'incontro tra il nuovo segretario e Berlusconi, ma Renzi attacca: «L’accordo con Berlusconi è trasparente e alla luce del sole. In un mese è a portata di mano quel che in venti anni di chiacchiere non si è mai realizzato».

La proposta è molto semplice ed i correttivi riguardano «il sistema di assegnazione del premio di maggioranza, soprattutto per il caso in cui nessuno dovesse raggiungere la soglia di accesso al premio».
Sotto osservazione finisce dunque l’ipotesi in cui nessuna coalizione dovesse riuscire a superare la quota minima prevista per accedere al premio (quota che ancora non è stata fissata e che dovrebbe essere tra il 35, il 37 o il 40 per cento).Da scartare l'ipotesi che dopo il mancato raggiungimento della soglia si torni a una ripartizione proporzionale dei seggi. Da qui la necessità di confrontarsi con Silvio Berlusconi.

A porre dei limiti all'azione dei politici di casa nostra ci pensa Napolitano che sta chiedendo di rispettare i paletti fissati dalla sentenza della Corte costituzionale che ha cancellato il Porcellum. Attenzione dunque a tradurre bene nella nuova legge le due direttive della Consulta: soglia minima per il premio di maggioranza e diritto di scelta dei candidati da parte degli elettori.

Commenta Stampa
di Elisa Manacorda
Riproduzione riservata ©