Politica / Politica

Commenta Stampa

Il segretario dice no a D'Alema e Bindi alle Europee

Renzi vuole Cuperlo presidente Pd, ma lui nega


Renzi vuole Cuperlo presidente Pd, ma lui nega
10/12/2013, 21:06

ROMA - Matteo Renzi comincia a cercare di disporre i pezzi sulla scacchiera del Pd. E il primo pezzo che vorrebbe collocare è il suo rivale Gianni Cuperlo: una poltrona di presidente del Pd, al posto di Rosy Bindi, gli consentirebbe di spostare in una posizione "innocua" un avversario potenzialmente scomodo. Ma la risposta è già arrivata: Cuperlo ha detto ai suoi che intende restare alla guida della sua area di riferimento, ma senza occupare posizioni specifiche. 
Diverso è il discorso per quanto riguarda altri "big" del partito in vista delle elezioni europee. Intervistato da Ballarò, Renzi ha detto: "Bindi, Veltroni e D'Alema devono darci tanti consigli, e farsi da parte. Mettiamo persone interessate all'Europa, non ai giochini italiani". 
Nell'intervista si è parlato anche della legge elettorale, su cui Renzi ha le idee chiare: "Bisogna toglierla dal Senato, dove l'hanno lasciata a lievitare come la pizza, e portarla alla Camera". 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©