Politica / Politica

Commenta Stampa

Avrebbe fatto meglio a dimettersi

Renzi:fossi stato segretario non avrei difeso la Cancellieri

L’esponente Pd ospite di Santoro a La7

Renzi:fossi stato segretario non avrei difeso la Cancellieri
08/11/2013, 09:22

MILANO - Matteo Renzi, ospite di “Servizio Pubblico”, la trasmissione di Santoro su La7, è intervenuto  sul caso Ligresti che ha visto coinvolta la ministra Annamaria Cancellieri. "Credo sia inaccettabile che sia andata così. Se fossi stato il segretario del Pd non avrei difeso la Cancellieri e credo avrebbe fatto un favore al Paese se si fosse dimessa", ha detto Renzi. Poi ha aggiunto:  lei le dimissioni "non le ha date, Letta non gliele chieste ed è andata come è andata".  Secondo Renzi ,"non indigna la telefonata in cui" il ministro Cancellieri "si preoccupa di Giulia Ligresti, perché se riceve una segnalazione di un problema reale, il problema non si pone. Mi scandalizza che il ministro della giustizia dica alla compagna dell'arrestato, che" l'arresto "non è giusto, non va bene". Una vicenda emblematica, quella della Cancellieri ,  ha aggiunto ancora:  il ministro è probabilmente una persona per bene, "se avesse capito che era il momento di dare un segnale e fare passo indietro" sarebbe stato meglio ma ora "il Pd deve fare una solenne promessa che di fronte alle regole del mondo dell'economia la politica non è più succube, non è più succube agli interessi delle famiglie e degli amici degli amici ma prova a fare un percorso in cui legge è uguale per tutti".

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©