Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Incontro tra i due per decidere le future strategie

Resa dei conti nel Pdl: Berlusconi e Bossi all'attacco di Fini


Resa dei conti nel Pdl: Berlusconi e Bossi all'attacco di Fini
23/04/2010, 12:04

ROMA - La giornata politica è iniziata con un pesante attacco sferrato da Umberto Bossi contro Gianfranco Fini, dalle colonne della Padania, il giornale di partito della Lega Nord: "Siamo davanti ad un crollo verticale del governo e probabilmente della fine di un'alleanza, quella tra il Pdl e Lega". Naturalmente, secondo il leader leghista, la colpa è del Presidente della Camera: "Fini, invidioso e rancoroso per le nostre ripetute vittorie, ha rinnegato il patto iniziale e non ha fatto altro che cercare di erodere in continuazione ciò che avevamo costruito, attaccandoci. Ha lavorato per la sinistra, comportandosi come un vecchio gattopardo democristiano: fingi di costruire, per demolire e non muovere nulla. In questo modo ha aiutato la sinistra, è pazzesco. Anzi, penso che sarà proprio la sinistra a vincere le prossime elezioni, grazie a lui".
Inoltre questa mattina Berlusconi ha incontrato prima i vertici del Pdl, come Denis Verdini, Ignazio La Russa e Gianni Letta; successivamente si è incontrato con i vertici della Lega: Umberto Bossi, Roberto Maroni e Roberto Calderoli. Probabilmente questi incontri sono per stabilire la strategia che si userà adesso per eliminare il Presidente della Camera dal Pdl. Infatti Berlusconi non ha mai accettato nessuno che non mostrasse totale obbedienza; figuriamoci se può sopportare la convivenza con una persona che gli tiene testa alla pari.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©