Politica / Regione

Commenta Stampa

Rete Regionale dell’Innovazione: al via il servizio a favore della tutela della proprietà intellettuale


Rete Regionale dell’Innovazione: al via il servizio a favore della tutela della proprietà intellettuale
11/10/2011, 09:10

Napoli, 10 ottobre 2011 – Verranno presentati il 12 ottobre 2011 a Napoli i nuovi incentivi per la brevettazione e la valorizzazione economica dei brevetti. La misura, varata dal Ministero dello Sviluppo economico (MISE) e gestita da Invitalia e Fondazione Valore Italia, partirà il prossimo 2 novembre con una disponibilità di 40 milioni di euro.

In vista dell’apertura dei termini per la presentazione delle domande, Campania Innovazione S. p. A., Agenzia Regionale per la promozione della Ricerca e dell’Innovazione, in collaborazione con Technapoli, nodo della Rete Regionale dell’Innovazionee centro di informazione brevettuale in Campania, promuove il seminario informativo + Valore ai Brevetti + Valore dai Brevetti: nuovi strumenti per la proprietà industriale a favore delle PMI.

Durante l’incontro sarà descritto nel dettaglio il nuovo strumento, denominato “Brevetti +”, che sostiene le micro, piccole e medie imprese operanti su tutto il territorio nazionale che intendono perseguire una strategia di sviluppo attraverso la valorizzazione dei propri titoli di proprietà (brevetti, disegni e modelli). I finanziamenti verranno erogati secondo la procedura a sportello fino ad esaurimento dei fondi.

Due gli strumenti di agevolazioni previsti dalla misura:

Erogazione di premi a favore di imprese per aumentare il numero dei depositi nazionali ed internazionali di brevetti e disegni
Erogazione di agevolazioni per portare sul mercato prodotti nuovi basati su brevetti e design.


L’Infoday è rivolto a professionisti, soggetti del mondo della ricerca e rappresentanti delle piccole medie imprese, destinatari principali del bando.

Parteciperanno:Maurizio Maddaloni (Presidente - CCIAA di Napoli), Guido Trombetti (Assessore Ricerca Scientifica - Regione Campania), Bruno Scuotto (Presidente Gruppo Piccola Industria – Confindustria Campania), Edoardo Imperiale (Direttore Generale - Campania Innovazione s.p.a., Agenzia regionale per la promozione della Ricerca e dell'Innovazione), Gianluca Scarponi (Direzione Generale per la lotta alla contraffazione UIBM - Ministero dello Sviluppo Economico), Luigi Gallo (Responsabile Ricerca e Innovazione - INVITALIA Agenzia nazionale per l'attrazione degli investimenti e lo sviluppo d'impresa), Guido Razzano (Responsabile Ufficio Progetti - Fondazione Valore Italia), Anna Amati (Meta Group), Mariano Giustino (Optimath s.r.l.), Filippo Ammirati (Unità di Trasferimento Tecnologico – ENEA), Antonello Cutolo (Optosmart s.r.l. e Università del Sannio), Luigi Iavarone (Presidente - Consorzio Technapoli), Giuseppe Zollo (Presidente - Campania Innovazione s.p.a).

La giornata sarà un’occasione per la presentazione del servizio specialistico della Rete Regionale dell’ Innovazione in tema di tutela della proprietà intellettuale.

“Il progetto Rete Regionale dell’Innovazione si fonda sulla consapevolezza che conoscenza e innovazione sono gli elementi strategici per un tessuto economico competitivo – spiega Giuseppe Zollo, Presidente di Campania Innovazione S. p. A. - . Attivare un servizio specialistico di tutela della proprietà intellettuale, in collaborazione Technapoli, uno dei nodi dalla Rete Regionale, significa non solo garantire un quadro informativo e di orientamento in materia per la comprensione del valore di un brevetto, ma avere la capacità e gli strumenti di inquadrare il differenziale di potenziale che una tecnologia non protetta acquista nel momento in cui viene tutelata. E’ necessario favorire l’incontro tra la politica brevettale e il mondo imprenditoriale della nostra regione, per valorizzarne creatività e originalità”.

“Il servizio specialistico di tutela della proprietà intellettuale, nell’ambito della Rete regionale dell’innovazione – sottolinea Luigi Iavarone, Presidente di Technapoli - , rappresenta un elemento focale nelle politiche locali di supporto alla diffusione dell’innovazione. Le prime azioni che saranno avviate nell’ambito del servizio, curato da Technapoli (fin dal 1998 nodo della rete europea Patlib per la Campania, su incarico del Ministero Sviluppo Economico), mireranno a promuovere un approccio sistematico alla diffusione, gestione e valorizzazione della proprietà intellettuale. In particolare - continua Iavarone - saranno messe a sistema le iniziative finalizzate a fornire alle imprese,ai ricercatori ed in generale al sistema regionale dell’innovazione, gli strumenti per una migliore comprensione delle possibilità e delle modalità di valorizzazione del patrimonio immateriale. La prima azione di questa rinnovata strategia sarà il lancio di un avviso pubblico per raccogliere manifestazioni di interesse (in particolare dalle PMI) all’effettuazione di un’analisi approfondita dei propri asset immateriali”.



Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©