Politica / Regione

Commenta Stampa

Rifiuti, Amendola e orlando (PD): "Caldoro tace sulle responsabilità di Cesaro"


Rifiuti, Amendola e orlando (PD): 'Caldoro tace sulle responsabilità di Cesaro'
02/05/2011, 15:05

“Scaricare sulla citta' di Napoli tutto il peso della crisi dei rifiuti non e' giusto ed e’ falso. Innanzitutto vi e' una Provincia governata dal centrodestra che in due anni non ha trovato alcuna soluzione. Inoltre, Stefano Caldoro dimentica che il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, e prima di lui il commissario Guido Bertolaso, hanno piu' volte riempito i telegiornali assicurando che la crisi era risolta. In realta’ la situazione non e' mai cambiata” a dichiararlo in una nota congiunta sono Enzo Amendola, segretario regionale Pd Campania, e Peppe Russo, capogruppo Pd al Consiglio regionale.

“Se Caldoro afferma di aver fatto la sua parte, qualcun altro e' venuto meno ai compiti che la legge gli assegna: Luigi Cesaro presidente della Provincia di Napoli. La correttezza e la responsabilita' istituzionale imporrebbero al presidente della Regione di riconoscere questo dato senza ricorrere all'inutile giochetto dello scaricabarile. Diciamo le cose come stanno” aggiungono.

“ Ci sono altri argomenti che Caldoro poteva utilizzare per fare propaganda a buon mercato a Gianni Lettieri: i rifiuti sono la strada piu' impervia. L'area metropolitana di Napoli, a differenza di altre Province, ha scarse disponbilita' a realizzare una nuova discarica. Cesaro – spiegano – grazie all'ultima norma approvata dal Consiglio regionale, avrebbe dovuto segnalare alla Regione questa difficolta’, e cio’ non e’ stato fatto. La verita' e' che nel centrodestra c’e’ un’altra emergenza oltre quella dei rifiuti che si vuole nascondere: e’ quella politico istituzionale rappresentata da Luigi Cesaro” concludono Amendola e Russo.



Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©