Politica / Regione

Commenta Stampa

Rifiuti, Caldoro: “Subito nuove discariche”


.

Rifiuti, Caldoro: “Subito nuove discariche”
13/07/2011, 13:07

NAPOLI - “E’ il momento della collaborazione istituzionale, del lavoro tenace e non delle polemiche”. Sono le parole di Stefano Caldoro sulla questione dei rifiuti in Campania. Per superare la crisi, sono “necessari interventi strutturali e nessuno deve sottrarsi alle proprie responsabilità per avviare anche a Napoli un ciclo che funziona in tutta Italia”.

Caldoro è alle strette e chiede ancora alla Provincia di Napoli ed a tutti i comuni di sostenere e condividere il percorso individuato dal commissario Annunziato Vardè per aprire discariche nelle aree delle cave dismesse. La Regione ha fatto tutta la sua parte. Ora tocca agli altri enti.

Da Palazzo San Giacomo Il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, non ha nascosto la sua preoccupazione. La prossima settimana, secondo quanto riferito dal vicesindaco, Tommaso Sodano, nel corso dell’audizione alla Commissione Ambiente della Camera dei Deputati, incontrerà il premier Silvio Berlusconi. Oggi però De Magistris ha chiesto al governatore della Campania di firmare una nuova ordinanza, “visto che la situazione è peggiorata”, per i trasferimenti fuori provincia.

Intanto ritornano a spuntare le montagne di rifiuti in città, infatti sono 2.150 le tonnellate in strada secondo quanto riferito dall'Asia, il numero uno dell’azienda addetta allo smaltimento, afferma che la situazione è molto grave e si rischia di lasciare a terra altre 200 tonnellate. In ginocchio i quartieri periferici, mentre va meglio nelle zone centrali. Gli autocompattatori provenienti da Milano sono al lavoro nel quartiere di Fuorigrotta, tra i più critici. Tanti anche i cumuli dati alle fiamme: 23, la scorsa notte, gli interventi dei vigili del fuoco, soprattutto in provincia tra Giugliano e Melito.

Commenta Stampa
di Fabio Iacolare
Riproduzione riservata ©