Politica / Regione

Commenta Stampa

Rifiuti; Cesaro: “Berlusconi adotterà un’iniziativa istituzionale che consentirà di risolvere l’attuale crisi dei rifiuti”


Rifiuti; Cesaro: “Berlusconi adotterà un’iniziativa istituzionale che consentirà di risolvere l’attuale crisi dei rifiuti”
23/06/2011, 10:06

“Il Presidente Berlusconi mi ha assicurato che adotterà una iniziativa istituzionale che consentirà di risolvere l’attuale crisi”.
Lo afferma il Presidente della Provincia di Napoli Luigi Cesaro che oggi, in una pausa dei lavori alla Camera, ha discusso con il Presidente del Consiglio sull’attuale situazione dei rifiuti nel napoletano.
Lo stesso presidente Cesaro in mattinata si era incontrato anche col Ministro all’Ambiente Prestigiacomo, col Ministro Calderoli e coi capogruppo della camera e del senato del PDL, per valutare le iniziative da poter intraprendere a livello nazionale per contribuire a risolvere la situazione di Napoli e della Campania
“Il premier – ha continuato Cesaro – mi ha dapprima chiesto alcune informazioni sullo status della crisi e successivamente mi ha confermato il suo impegno e quello del Governo per la soluzione delle criticità in essere. Non dubitavo della vicinanza del premier a Napoli, ma dopo questo incontro ne ho avuto un’ulteriore conferma. Con lui, ed insieme ad altri colleghi parlamentari, abbiamo concordato una serie di iniziative e di incontri che nei prossimi giorni e nella prossima settimana approderanno all’iniziativa istituzionale del Governo”.

Lo stesso presidente Cesaro in mattinata si era incontrato anche col Ministro all’Ambiente Prestigiacomo, col Ministro Calderoli e coi capogruppo della camera e del senato del PDL, per valutare le iniziative da poter intraprendere a livello nazionale per contribuire a risolvere la situazione di Napoli e della Campania.
“Col ministro Prestigiacomo – ha continuato il Presidente Cesaro - in particolare ho voluto rimarcare la necessità in questa fase di assoluta compatezza che devono avere le istituzioni tanto a livello nazionale che locale nel risolvere la crisi in atto. Il ministro ha concordato con la mia valutazione che in questa non è possibile farsi condizionare dall’appartenenza a diversi schieramenti politici perché il problema in essere è di una gravità tale che non consente né a sinistra né a destra speculazioni di alcun genere. Con Calderoli esistono indubbiamente delle divergenze sulle azioni da intraprendere, ma mi auguro che possano essere superate dalle iniziative che andremo ad adottare in questi giorni ”.

Il Presidente Cesaro ha commenta poi positivamente la sospensiva del Tar all’ordinanza del sindaco di Caivano sui siti di trasferenza decisi dalla Provincia.
“Ritengo – ha detto Cesaro - di fondamentale importanza che il TAR oggi abbia accolto la nostra richiesta di sospensiva avverso l’ordinanza sindacale che a Caivano non consentiva l’utilizzo del sito di trasferenza che avevo individuato”.
“Quello del TAR era un passaggio assai delicato, perché poteva essere un pericoloso precedente che andava a vanificare ogni azione che ritenevamo giusta adottare sul territorio. E’ evidente che adesso adotteremo anche per Acerra gli stessi strumenti legislativi, e presenteremo al TAR istanza di sospensiva anche avverso l’ordinanza del sindaco che da stamane ci inibisce lo scarico della frazione secca nella piazzola 2 antistante al termovalorizzatore. Ho detto più volte e ribadisco ancora che tutte le determinazioni che ho adottato sono state ampiamente vagliate dal punto di vista igienico sanitario e che sono tutte state confortate da pareri tecnici positivi dell’Arpac e delle Asl competenti.
Comunque tutti i siti di trasferenza individuati dalla Provincia – ha concluso Cesaro - sono di carattere temporaneo e legati espressamente al superamento della crisi in atto.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©