Politica / Napoli

Commenta Stampa

Riflettori su spazzamento e siti di compostaggio

Rifiuti, il vicesindaco Sodano in commissione ambiente


.

Rifiuti, il vicesindaco Sodano in commissione ambiente
12/09/2012, 16:52

NAPOLI –  Si accendono i riflettori , ancora una volta, sui rifiuti in commissione. Ospite d'eccezione il vicesindaco e assessore all'ambiente, Tommaso Sodano. L’occasione è stata utile per informare i consiglieri di quanto la giunta, assieme ad Asìa, sta facendo.

Si è patiti dai siti di compostaggio, o meglio dagli impianti di gestione anaerobica come lo stesso Sodano preferisce sottolineare. “Vorremmo questo tipo di impianti perché sono adatti ad una città come Napoli”,  dice annunciando la richiesta avanzata per poter utilizzare un impianto solo per Napoli. “In questo modo potremmo programmare il trasferimento dei rifiuti, conoscendo i tempi ed evitando lunghe file. L’impianto da noi individuato – fa sapere Sodano – è quello del comune di Caivano. ”

Novità importanti sono state, poi, comunicate sullo spazzamento. “Non si possono fare assunzioni – ricorda il vicesindaco – e quindi l’unico modo che abbiamo per far funzionare il servizio è quello di riorganizzare Asìa”. La  partecipata del comune, infatti, già da qualche mese sta utilizzando un solo operatore per la raccolta dei rifiuti in modo da rendere disponibile più personale per lo spazzamento. E dicevamo delle novità: a breve  sarà definita la cosiddetta “mappa dello spazzamento” zona per zona che consentirà, al Comune ed ai cittadini, di sapere con certezza con quale periodicità le singole strade verranno spazzate. C’è, poi,  il progetto sperimentale che partirà dal Vomero: la polizia municipale affiancherà i lavoratori di Asìa nello spazzamento in modo da rendere libera la strada per la pulizia.  

Presente in commissione anche il Comitato piazza Carlo III, aggiornato dal vicesindaco sullo stato degli interventi nell'area della piazza.

Sodano ha affrontato le tematiche di piazza Carlo III, riepilogando gli interventi già fatti sulle aree verdi e, con il contributo dei servizi sociali e della Polizia Municipale, per trovare una sistemazione ai senza fissa dimora. Ripulite le caditoie, resta da risolvere, ha aggiunto Sodano, la questione della riparazione dei sifoni, che va fatta a cura della manutenzione stradale, e il problema dell’inquinamento acustico causato dall’operazione di travaso dei rifiuti, dai mezzi piccoli ai compattatori. Operazione, che l’Asia effettua nelle prime ore del mattino in Piazza Carlo III e che aveva suscitato numerose proteste da parte degli abitanti della piazza. Tale operazione sarà spostata al più presto in un alto luogo, ha assicurato il Vice Sindaco Sodano, lontano da abitazioni civili, o in Via Santa Maria del Pianto o in un’area cantiere della Sepsa.

Soddisfazione è stata espressa dal comitato per quanto fatto, ma è stata comunque chiesta maggiore vigilanza nella zona per evitare il ripetersi di alcuni disagi .

Ora la commissione, così come dichiarato dal presidente Marco  Russo, chiederà al numero uno di Asìa, Raffaele  Del Giudice un nuovo incontro, specifico sullo spazzamento.

Commenta Stampa
di Rossella Marino
Riproduzione riservata ©