Politica / Regione

Commenta Stampa

Rifiuti, Morcone: "è un emergenza elettorale"


Rifiuti, Morcone: 'è un emergenza elettorale'
23/04/2011, 10:04

''L'emergenza rifiuti e'una emergenza elettorale. La vergogna che vediamo in città in questi giorni ha precise della Regione e soprattutto dell'assessore Paolo Romano. Mi aspetto che il Sindaco Iervolino lo denunci pubblicamente''.

Lo ha dichiara Mario Morcone, candidato del centrosinistra a sindaco di Napoli durante la conferenza stampa indetta dopo una giornata dedicata alla drammatica situazione dei rifiuti in città.

Mario Morcone in mattinata, dopo un sopralluogo nei quartieri, ha chiesto di incontrare l'Assessore comunale Paolo Giacomelli, il presidente dell'Asia Claudio Cicatiello con i quali si è recato presso il deposito mezzi Asia di Via Volpicella, visionato le documentazioni ed ha poi indetto una conferenza stampa per commentare i dati in suo possesso.

''Gli spazi per scaricare i rifiuti ci sono. E invece i camion vengono bloccati per ore intere, per tutta la notte, senza poter scaricare. I numeri parlano chiaro: avremmo dovuto scaricare 1350 tonnellate e ne abbiamo scaricate 900. Nulla oggi a Santa Maria, solo 250 tonnellate a Giugliano sulle 900 autorizzate, 180 a Caivano su 300..e cosi' dappertutto - racconta Morcone che e' in contatto con il Prefetto De Martino - la verità e' che c' e' un problema di trasparenza sulla gestione dei flussi, finché c'era il generale Morelli (che e' stato responsabile del Commissariato emergenza rifiuti, ndr) questo non accadeva, sapevamo quando, quanto si scaricava e dove”. “

“Con l'assessore Romano da un anno a questa parte non sappiamo più nulla, neppure cosa accade al termovalorizzatore di Acerra che lavora a scartamento ridotto. Sicuramente però quando verrà Berlusconi a chiudere la campagna elettorale sarà tutto pulito''.

Mario Morcone affonda ancora contro la Regione amministrata dal centrodestra: ''Romano dovrebbe fare un passo indietro, l'impressione e' che ci sia una faziosità nei confronti di Napoli. Non voglio fare il leghista del sud, ma questo e' nei fatti. Sicuramente se ci fosse stato Morelli questi problemi a Pasqua non li avremo avuti. Non certo perché io sia favorevole al commissariamento , ma sicuramente sono per un ritorno all'assoluta trasparenza nella gestione dei flussi. Mi dispiace, e lo dico con rispetto, che il sindaco Iervolino non denunci con forza questa situazione''. In generale sulla questione rifiuti Morcone riconosce che il Comune ''ha certamente le sue colpe, soprattutto perché non è riuscita a fare la differenziata. Occorrono impianti di compostaggio. L'importante sarà cominciare subito, anche con una macro differenziata, il porta a porta sarà il passo successivo. Intanto cominciamo tutti far rispettare le ordinanze comunali su cartoni e imballaggi ''.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©