Politica / Regione

Commenta Stampa

Rifiuti, Palmieri: "consegna a de magistris Odg 2006 in cui si chiedeva termovalorizzatore"


Rifiuti, Palmieri: 'consegna a de magistris Odg 2006 in cui si chiedeva termovalorizzatore'
03/08/2011, 09:08

“Nessun intento polemico, ho solo voluto rilevare, carte alla mano, alcune contraddizioni delle forze politiche che oggi continuano a governare la città”. Così il capogruppo di Liberi per il Sud del Consiglio comunale di Napoli, Domenico Palmieri, dopo aver consegnato in aula, al sindaco, la copia di un Ordine del Giorno approvato dalla maggioranza di centrosinistra nel 2006 che, proposto dai Ds, Idv, Pdci, Prc, Verdi, Udeur e Dl, “cioè da tutte le forze politiche che, eccezion fatta per il sindaco e il gruppo Napoli è Tua, - spiega Palmieri - chiedeva alla giunta comunale di individuare il sito sul quale realizzare un impianto di trasformazione e valorizzazione dei rifiuti, alias, l’inceneritore”.

“Abbiamo sempre sostenuto che la questione rifiuti non può e non deve avere colore politico, né c’era bisogno - ha aggiunto Palmieri - che venisse a Napoli un ministro a ricordarcelo, tant’è che anche oggi non abbiamo avuto alcuna remora a confrontarci contribuendo con proposte concrete, poi recepite nel documento approvato”.

“Abbiamo condiviso l’idea di dover ridurre drasticamente la produzione di rifiuti e di dover procedere ad una raccolta differenziata spinta al massimo e se divergiamo sul segmento finale della filiera, - ha affermato il capogruppo di Liberi per il Sud - diamo comunque atto all’amministrazione di aver recapito la nostra proposta sull’istituzione di una commissione di indagine sui fatti di Chiaiano e sulla necessità di concretizzare finalmente un Piano Aziendale per l’Asia il che, quantomeno, ci darà la possibilità di sapere come saranno spese le risorse che andranno ad aggiungersi agli stanziamenti ordinari che pure ammontano a circa 200 milioni di euro”.

“Tutto questo, naturalmente, – ha concluso Palmieri – nulla toglie al contesto di confusione politica che caratterizza l’azione di una sinistra che ieri chiedeva l’inceneritore, innescando provvedimenti e quant’altro, per smentirsi poi oggi”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©