Politica / Regione

Commenta Stampa

Rifiuti, Palmieri: “Ricetta Pasquino è fantasiosa utopia”


Rifiuti, Palmieri: “Ricetta Pasquino è fantasiosa utopia”
22/04/2011, 10:04

“L’abolizione della tassa sui rifiuti? E perché non aboliamo anche il pedaggio alla tangenziale, il biglietto allo Stadio e ai cinema?”.

Così il capogruppo del Nuovo Psi del Consiglio Comunale di Napoli, Domenico Palmieri, per il quale “l’idea lanciata dal candidato sindaco Raimondo Pasquino è una fantastica utopia: sostituire la Tarsu con la Tia, una tariffa a due quote di cui una via via decrescente fino a scomparire se si ricicla a dovere, è un sistema che forse potrebbe andar bene nei comuni dalle entrate fiorenti e delle casse che registrano il pienone. Non certo a Napoli, città sull’orlo del dissesto finanziario che non può certo permettersi, con un’azienda rifiuti come l’Asìa che già costa oltre 200 milioni di euro l’anno (coi risultati che sono sotto gli occhi e il naso di tutti), l’esorbitante investimento iniziale di un progetto che richiede risorse, strutture, strumenti e impianti di considerevole portata e il cui ammortamento è comunque di lungo, lunghissimo periodo”.

“Per questo, - conclude Palmieri - inviterei il candidato sindaco Pasquino, al quale chiedo come mai il suo bellissimo libro dei sogni non l’abbia tirato fuori dal cilindro quando era superconsulente dell’ex commissario Antonio Bassolino e si diceva che i conti erano in ordine, ad un maggior realismo. Di libri dei sogni o anche di ricette a futura memoria sono pieni gli scaffali”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©