Politica / Parlamento

Commenta Stampa

RIFIUTI: PALMIERI SPERA DI VELOCIZZARE I TEMPI


RIFIUTI: PALMIERI SPERA DI VELOCIZZARE I TEMPI
02/02/2008, 09:02

Considerando che per la questione rifiuti si parla di emergenza, nonostante per effettuare materialmente i progetti ci voglia del tempo, mantenere il termine dell’8 marzo come data entro la quale presentare il Piano comunale per la raccolta differenziata potrebbe apparire un errore. E’ questo ciò che pensa il consigliere comunale del Nuovo Psi al Comune di Napoli Domenico Palmieri, che sottolinea, inoltre, che il problema non è solo «per l’urgenza in sé del dover ridurre drasticamente il volume dei rifiuti nei cassonetti ordinari. L’ultimatum del Commissario europeo per l’Ambiente che ha concesso appena un mese di tempo per la trasmissione dell’intera documentazione relativa agli atti messi in campo e approvati da tutte le autorità preposte per risolvere stabilmente l’emergenza non consente alternative. Non vorremmo che fosse proprio l’amministrazione comunale napoletana a determinare le condizioni per il deferimento del nostro Paese alla Corte di Giustizia Europea». Il consigliere ritinene che debbano essere valutati tempi adeguati. «Il Consiglio comunale, che con la nuova calendarizzazione voluta dall’opposizione sembra aver acquisito una nuova e più significativa centralità, prosegue Palmieri, può riunirsi, se del caso, anche tutti i giorni per fare la sua parte. E poi coniugare la data dell’otto marzo con i rifiuti non sarebbe neppure galante?»

Commenta Stampa
di Francesca Fortunato
Riproduzione riservata ©