Politica / Parlamento

Commenta Stampa

RIFIUTI: PROBLEMA RISOLTO? POLEMICA UE-GOVERNO


RIFIUTI: PROBLEMA RISOLTO? POLEMICA UE-GOVERNO
17/07/2008, 09:07

Domani premier a Napoli. Città – o almeno il centro - relativamente pulita. Ma Bruxelles non è convinta. "Berlusconi può dire che il problema è risolto, può dire ciò che vuole, ma per noi contano i risultati: la procedura di infrazione rimane aperta". Così Barbara Hellferich, portavoce del commissario all'ambiente Stavros Dimas, commenta l'annuncio fatto dal presidente del Consiglio. Berlusconi aveva affermato che durante il Consiglio dei ministri di venerdì a Napoli darà per "risolto" il problema dei rifiuti.
Ma per Bruxelles occorre aspettare e valutare nei fatti la realizzazione del piano messo in atto dal governo. "Noi - insiste Helleferich - non possiamo misurare i risultati di queste politiche sulle parole, ma sui fatti. Il governo deve realizzare il piano, non basta presentarlo, deve dimostrare che la soluzione indicata risolve il problema a lungo termine, con una gestione corretta dei rifiuti e la creazione del termovalorizzatore". Sulla questione dei rifiuti in Campania è stata chiamata a pronunciarsi la Corte di giustizia del Lussemburgo. "Per noi - ricorda la portavoce di Dimas - c'é un caso di fronte alla Corte che riguarda la gestione dei rifiuti, non giudichiamo le parole".

La Farnesina, come spesso sta accadendo, ha espresso viva sorpresa per il tono e i contenuti delle dichiarazioni della portavoce del Commissario Ue all'ambiente Dimas.

In ogni caso piazza Plebiscito attende i ministri. Così come i cittadini delle periferie.

 

Commenta Stampa
di Giulio d'Andrea
Riproduzione riservata ©