Politica / Regione

Commenta Stampa

Rifiuti: Ronghi, sciogliere comuni inadempienti


Rifiuti: Ronghi, sciogliere comuni inadempienti
24/09/2010, 10:09


NAPOLI - “Napoli e provincia stanno tornando all’anno zero della crisi dello smaltimento dei rifiuti, con discariche stracolme e immondizia nelle strade; è ora che il Governo nazionale intervenga per punire i veri responsabili del dramma rifiuti: i Comuni inadempienti”. E’ quanto afferma l’ex vice presidente del Consiglio Regionale della Campania e dirigente nazionale del MpA, Salvatore Ronghi. “A Napoli e in molti comuni della provincia la raccolta differenziata non è mai partita e le percentuali di differenziato dichiarate sono spesso falsificate, mentre restano ignote le ragioni per le quali il termovalorizzatore di Acerra non riesce a decollare attivando tutte le sue linee di azione”- sottolinea Ronghi, che aggiunge: “nonostante gli interventi straordinari del Governo nazionale, nonostante il Consiglio regionale, nella passata legislatura, abbia approvato la legge per la gestione del ciclo dei rifiuti e nonostante l’Assessore regionale Giovanni Romano sia una straordinaria risorsa di competenze, avendo dato prova, da Sindaco, di grande capacità nella gestione del settore, è evidente che molti enti locali non sono capaci di gestire l’ordinarietà del ciclo di smaltimento dei rifiuti. Per questo è ora che ne venga determinato lo scioglimento”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©