Politica / Regione

Commenta Stampa

Sprint necessario per salvarsi da una nuova crisi

Rifiuti, si di sette regioni ma è ancora polemiche


.

Rifiuti, si di sette regioni ma è ancora polemiche
08/07/2011, 17:07

NAPOLI – Cinque giorni di tempo. Uno sprint necessario per garantire alla città di Napoli di salvarsi da questa nuova crisi ormai alle porte: non saranno gli interventi di Regione e Provincia a scongiurare il nuovo imminente collasso, bensì il placet di sette regioni che aiuteranno il capoluogo campano a rimuovere i cumuli per le strade. Un piccolo passo che però non riesce a far rientrare le polemiche accese dalla visita in città della Commissione Bicamerale sul ciclo dei rifiuti. Il Comune di Napoli viene diffidato per la differenziata flop e de Magistris parla di ricatto. Secondo il primo cittadino infatti, alcune mani – vai alla voce Provincia e Regione – non sarebbero state tese a Palazzo San Giacomo nella destinazione della spazzatura poiché qualcuno vorrebbe imporre all’amministrazione il termovalorizzatore di Napoli est. Situazione quindi infiammata, resa ancor più incandescente dalla decisione di ampliare, e quindi tenere ancora aperta, la discarica di Chiaiano. Scelta, quella di scaricare la frazione organica stabilizzata nell’area nord, che già scatena la rivolta dei comitati antidiscarica.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©