Politica / Politica

Commenta Stampa

Rese pubbliche le dichiarazioni del pentito Schiavone

Rifiuti tossici, Boldrini: no alla segretezza

Doverosa azione verso cittadini delle zone della Campania

Rifiuti tossici, Boldrini: no alla segretezza
01/11/2013, 22:04

ROMA-  All' indomani della rivelazione delle dichiarazioni di Carmine Schiavone, boss pentito di camorra, nelle quali si parla chiaramente del traffico e interramento di rifiuti tossici in Campania e delle terribili conseguenze per la salute dei cittadini, Laura Boldrini esprime con forza e chiarezza la sua linea.

"Esprimo grande soddisfazione per la decisione di togliere il segreto sui contenuti dell’audizione che il collaboratore di giustizia Carmine Schiavone svolse nell’ottobre 1997 alla Commissione bicamerale di inchiesta sul ciclo dei rifiuti’"."Si tratta della prima volta che la Presidenza della Camera , senza che questo sia richiesto dalla magistratura, decide di rendere pubblico un documento formato da Commissioni di inchiesta che in passato lo avevano classificato come segreto".  Questo quanto afferma la Presidente della Camera.

"Lo dovevamo in primo luogo - aggiunge- ai cittadini delle zone della Campania devastate da una catastrofe ambientale cosciente e premeditata, come ho avuto modo di dire anche recentemente a Pollica, per la commemorazione dell’assassinio del sindaco Angelo Vassallo: cittadini che oggi hanno tutto il diritto di conoscere quali crimini siano stati commessi ai loro danni per poter esigere la riparazione possibile. Troppo spesso, nella storia del nostro Paese, il segreto è stato infatti invocato non a tutela non dei diritti di tutti ma a copertura degli interessi di alcuni. La fiducia nelle istituzioni - ricorda la presidente della Camera - si rinsalda anche facendo luce su zone d’ombra immotivate e perciò inaccettabili all’opinione pubblica". 

"Mi auguro ci sia un senso forte della giustizia a prevalere. Lo dobbiamo ai cittadini". Così conclude il suo discorso Laura Boldrini 

Commenta Stampa
di Flavia Stefanelli
Riproduzione riservata ©