Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Riforma dei licei a partire dal 2010, approvato dal CDM


Riforma dei licei a partire dal 2010, approvato dal CDM
12/06/2009, 15:06

Il Consiglio dei Ministri ha approvato oggi la legge di riforma dei licei, che dovrebbe iniziare dall'anno scolastico 2010-2011. La prima modifica che balza all'occhio è una profonda trasformazione degli indirizzi di studio. CI saranno 6 tipologie di liceo: un liceo artistico articolato in tre indirizzi; un liceo classico; un liceo scientifico con una opzione "tecnologica"; lingistico; liceo musicale e liceo delle scienze umane.
Ma la cosa che sorprende di più è quando si passa alle variazioni delle materie. Infatti la riforma prevede di insegnare al classico una lingua straniera per tutto il quinquennio; allo scientifico di potenziare il latino, la matematica e le scienze, oltre ad inserire l'insegnamento di materie giuridiche ed economiche. Anche il liceo delle scienze umane e il linguistico avranno un potenziamento del latino.
Si tratta di una sorpresa perchè questi aumenti di ore per determinate materie scientifiche o linguistiche sono correlati a pari riduzioni nelle ore di italiano e storia. Anche se è prevista la possibilità di un aumento di ore (20% dell'orario totale per il primo e l'ultimo anno; 30% gli altri anni) che ogni scuola può decidere in autonomia, anche per inserire ulteriori materie, si tratta comunque di una minore possibilità di imparare l'italiano. Insomma, i nostri studenti di domani saranno più bravi a parlare inglese o a fare 2+2, ma non capiranno un gran che di ciò che li circonda.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©