Politica / Regione

Commenta Stampa

Napoli. Si è discusso pure dell'anagrafe degli eletti

Riforma dello statuto: seduta del consiglio comunale


.

Riforma dello statuto: seduta del consiglio comunale
17/11/2009, 17:11

NAPOLI - Diversi e spigolosi i temi trattati quest'oggi durante la seduta consiliare del comune di Napoli tenutasi al Maschio Angioino. Ragione di divisione ed attrito è stata, ad esempio, l'approvazione dell'Anagrafe degli eletti; una sorta di "tracciato" pensato per monitorare la carriera, l'operato e finanche il portafoglio dei consiglieri e degli assessori del Comune di Napoli.
Sia per il capogruppo del Pd Fabio Benincasa che per il capogruppo Pdl Luciano Schifone, la condivisione unanime di tale modalità di verifica dell'operato dei politici operanti sul territorio è fondamentale per riavvicinare i cittadini alle amministrazioni locali e riconferire alla popolazione fiducia nell'azione politica. "Una persona onesta non avrebbe alcuna remora a far approvare un provvedimento come quello che concerne l'anagrafe degli eletti"; commenta infatti Schifone.
Ad appoggiarlo è Benincasa che dichiara:"La nostra volontà è quella di rendere agevole e rapida l'adozione di questo grande strumento di democrazia". Riguardo l'altro tema caldo rappresentato dalla riforma dello statuto il capogruppo Pd ci tiene a porre l'accento sull'abolizione del numero eccessivo dei collegi comunali; rappresentanti un'importante voce di spesa per l'amministrazione comunale.

Commenta Stampa
di Germano Milite
Riproduzione riservata ©